With big laws like OR and ZGB this can take up to 30 seconds

Ordinanza
concernente l’esecuzione dell’allontanamento
e dell’espulsione di stranieri
(OEAE)

dell’11 agosto 1999 (Stato 1° aprile 2020)

Il Consiglio federale svizzero,

visto l’articolo 124 della legge federale del 16 dicembre 20051 sugli stranieri e la loro integrazione (LStrI)2;
visto l’articolo 119 della legge del 26 giugno 19983 sull’asilo (LAsi);
visto l’articolo 48a capoverso 1 della legge federale del 21 marzo 19974
sull’organizzazione del Governo e dell’Amministrazione (LOGA),5

ordina:

1 RS 142.20

2 Il titolo è stato adattato in applicazione dell’art. 12 cpv. 2 della LF del 18 giu. 2004 sulle pubblicazioni ufficiali (RS 170.512), con effetto dal 1° gen. 2019. Di detta mod. è tenuto conto in tutto il presente testo.

3 RS 142.31

4 RS 172.010

5 Nuovo testo giusta il n. I dell’O del 24 ott. 2007, in vigore dal 1° gen. 2008 (RU 2007 5567).

Sezione 1: Aiuto all’esecuzione 6

6 Nuovo testo giusta il n. I dell’O del 1° mar. 2006, in vigore dal 1° apr. 2006 (RU 2006 927).

Art. 1 Disposizioni generali 7  

(art. 71 LStrI)

La Se­gre­te­ria di Sta­to del­la mi­gra­zio­ne (SEM) for­ni­sce ai Can­to­ni un aiu­to all’ese­cu­zio­ne dell’al­lon­ta­na­men­to, dell’espul­sio­ne ai sen­si del­la LStrI (espul­sio­ne) e dell’espul­sio­ne ai sen­si dell’ar­ti­co­lo 66a o 66abis del Co­di­ce pe­na­le8 op­pu­re dell’ar­ti­co­lo 49a o 49abis del Co­di­ce pe­na­le mi­li­ta­re del 13 giu­gno 19279 (espul­sio­ne giu­di­zia­ria).

7 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

8 RS 311.0

9 RS 321.0

Art. 2 Inizio dell’aiuto all’esecuzione 10  

(art. 71 lett. a LStrI)

1 La SEM pro­cu­ra su do­man­da del­la com­pe­ten­te au­to­ri­tà can­to­na­le i do­cu­men­ti di viag­gio per gli stra­nie­ri con­tro i qua­li è sta­ta pro­nun­cia­ta una de­ci­sio­ne di al­lon­ta­na­men­to, espul­sio­ne o espul­sio­ne giu­di­zia­ria.

2 Nel­la pro­ce­du­ra ce­le­re di cui all’ar­ti­co­lo 26c LA­si, la SEM av­via le pra­ti­che per l’ot­te­ni­men­to dei do­cu­men­ti di viag­gio sen­za una per­ti­nen­te ri­chie­sta dell’au­to­ri­tà can­to­na­le com­pe­ten­te per l’ese­cu­zio­ne dell’al­lon­ta­na­men­to.

3 Nel­la pro­ce­du­ra am­plia­ta di cui all’ar­ti­co­lo 26d LA­si la SEM può av­via­re le pra­ti­che per l’ot­te­ni­men­to dei do­cu­men­ti pri­ma del­la per­ti­nen­te ri­chie­sta dell’au­to­ri­tà can­to­na­le com­pe­ten­te.

4 La SEM in­for­ma l’au­to­ri­tà can­to­na­le com­pe­ten­te sull’av­vio del­le pra­ti­che per l’ot­te­ni­men­to dei do­cu­men­ti di viag­gio.

10 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vi­go­re dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

Art. 2a Colloquio sulla partenza 11  

1 Di nor­ma, do­po la no­ti­fi­ca ma al più tar­di im­me­dia­ta­men­te do­po il pas­sag­gio in giu­di­ca­to del­la de­ci­sio­ne di al­lon­ta­na­men­to, di espul­sio­ne o di espul­sio­ne giu­di­zia­ria, l’au­to­ri­tà com­pe­ten­te del Can­to­ne che pre­sen­ta al­la SEM una do­man­da di aiu­to all’ese­cu­zio­ne svol­ge un col­lo­quio sul­la par­ten­za con la per­so­na in­te­res­sa­ta.

2 Nel­la pro­ce­du­ra ce­le­re di cui all’ar­ti­co­lo 26c LA­si, do­po la no­ti­fi­ca del­la de­ci­sio­ne di al­lon­ta­na­men­to la SEM svol­ge un col­lo­quio sul­la par­ten­za con la per­so­na in­te­res­sa­ta. Con il con­sen­so del­la SEM, il col­lo­quio sul­la par­ten­za può es­se­re svol­to dall’au­to­ri­tà can­to­na­le com­pe­ten­te. Do­po il pas­sag­gio in giu­di­ca­to del­la de­ci­sio­ne di al­lon­ta­na­men­to pos­so­no es­se­re svol­ti al­tri col­lo­qui sul­la par­ten­za.

3 Nel­la pro­ce­du­ra Du­bli­no di cui all’ar­ti­co­lo 26bLA­si, do­po la no­ti­fi­ca del­la de­ci­sio­ne di al­lon­ta­na­men­to il Can­to­ne svol­ge un col­lo­quio sul­la par­ten­za con la per­so­na in­te­res­sa­ta. Con il con­sen­so dell’au­to­ri­tà can­to­na­le com­pe­ten­te, il col­lo­quio sul­la par­ten­za può es­se­re svol­to dal­la SEM.

4 Il col­lo­quio sul­la par­ten­za ser­ve in par­ti­co­la­re a:

a.
spie­ga­re l’al­lon­ta­na­men­to, l’espul­sio­ne o l’espul­sio­ne giu­di­zia­ria al­la per­so­na in­te­res­sa­ta;
b.
ac­cer­ta­re e do­cu­men­ta­re la vo­lon­tà del­la per­so­na in­te­res­sa­ta a la­scia­re la Sviz­ze­ra;
c.
ac­cer­ta­re che lo sta­to di sa­lu­te con­sen­ta il tra­spor­to;
d.
in­for­ma­re la per­so­na in­te­res­sa­ta sull’ob­bli­go di col­la­bo­ra­re all’ot­te­ni­men­to di do­cu­men­ti di viag­gio va­li­di;
e.
com­mi­na­re all’oc­cor­ren­za mi­su­re coer­ci­ti­ve di di­rit­to de­gli stra­nie­ri con­for­me­men­te agli ar­ti­co­li 73–78 LStrI;
f.
in­for­ma­re la per­so­na in­te­res­sa­ta sull’aiu­to al ri­tor­no;
g.
in­for­ma­re la per­so­na in­te­res­sa­ta in me­ri­to all’in­den­ni­tà per le spe­se di viag­gio di cui all’ar­ti­co­lo 59a ca­po­ver­so 2bis OA­si 2.

11 In­tro­dot­to dal n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vi­go­re dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

Art. 2b Colloquio di consulenza nel quadro della carcerazione amministrativa 12  

1 L’au­to­ri­tà com­pe­ten­te può svol­ge­re un col­lo­quio di con­su­len­za con le per­so­ne in­car­ce­ra­te in vir­tù de­gli ar­ti­co­li 75–78 LStrI. Es­so ser­ve a in­dur­re la per­so­na in­te­res­sa­ta a col­la­bo­ra­re all’ot­te­ni­men­to dei do­cu­men­ti e all’or­ga­niz­za­zio­ne del­la par­ten­za, non­ché a in­for­mar­la in me­ri­to al­le pos­si­bi­li­tà di ri­tor­no e al­la pos­si­bi­li­tà di be­ne­fi­cia­re di un so­ste­gno fi­nan­zia­rio.

2 Il so­ste­gno fi­nan­zia­rio con­ces­so al­le per­so­ne rien­tran­ti nel set­to­re dell’asi­lo è ret­to da­gli ar­ti­co­li 59a ca­po­ver­so 2bis OA­si 2 (spe­se di viag­gio) e 59abis OA­si 2 (spe­se di par­ten­za). Per le per­so­ne rien­tran­ti nel set­to­re de­gli stra­nie­ri è de­ter­mi­nan­te il di­rit­to can­to­na­le.

3 La SEM può con­clu­de­re con i Can­to­ni o con ter­zi ac­cor­di di pre­sta­zio­ne re­la­ti­vi al­lo svol­gi­men­to dei col­lo­qui di con­su­len­za con per­so­ne rien­tran­ti nel set­to­re dell’asi­lo che si tro­va­no in car­ce­ra­zio­ne am­mi­ni­stra­ti­va.

12 In­tro­dot­to dal n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vi­go­re dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

Art. 3 Accertamenti d’identità e di cittadinanza 13  

1 La SEM ve­ri­fi­ca, nell’am­bi­to dell’ot­te­ni­men­to di do­cu­men­ti di viag­gio, l’iden­ti­tà e la cit­ta­di­nan­za de­gli stra­nie­ri con­tro i qua­li è sta­ta pro­nun­cia­ta una de­ci­sio­ne di al­lon­ta­na­men­to, espul­sio­ne o espul­sio­ne giu­di­zia­ria.14

2 A ta­le sco­po es­so può ef­fet­tua­re in par­ti­co­la­re in­ter­vi­ste, or­ga­niz­za­re in­con­tri pres­so le rap­pre­sen­tan­ze dei Pae­si di ori­gi­ne, ese­gui­re ana­li­si lin­gui­sti­che o del te­sto non­ché in­vi­ta­re in Sviz­ze­ra de­le­ga­zio­ni dei Pae­si di pro­ve­nien­za o d’ori­gi­ne. In­for­ma il Can­to­ne sull’esi­to de­gli ac­cer­ta­men­ti.15

13 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 1° mar. 2006, in vi­go­re dal 1° apr. 2006 (RU 2006 927).

14 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

15 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 24 ott. 2007, in vi­go­re dal 1° gen. 2008 (RU 2007 5567).

Art. 4 Ottenimento dei documenti di viaggio in caso di ricorso a rimedi giuridici ordinari e straordinari 16  

(art. 97 cpv. 2 LA­si)

L’ot­te­ni­men­to dei do­cu­men­ti di viag­gio ne­ces­sa­ri all’ese­cu­zio­ne dell’al­lon­ta­na­men­to può in­ter­ve­ni­re an­che in ca­so di ri­cor­so a ri­me­di giu­ri­di­ci or­di­na­ri e straor­di­na­ri.

16 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vi­go­re dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

Art. 4a Convenzioni con autorità estere 17  

(art. 48a LO­GA)

Fi­no al­la con­clu­sio­ne di una con­ven­zio­ne sul­la riam­mis­sio­ne e il tran­si­to del­le per­so­ne in si­tua­zio­ne ir­re­go­la­re in Sviz­ze­ra ai sen­si dell’ar­ti­co­lo 100 ca­po­ver­so 2 let­te­ra b LStrI, il Di­par­ti­men­to fe­de­ra­le di giu­sti­zia e po­li­zia (DFGP)18 e po­li­zia può, d’in­te­sa con il Di­par­ti­men­to fe­de­ra­le de­gli af­fa­ri este­ri (DFAE), con­clu­de­re con au­to­ri­tà este­re con­ven­zio­ni che di­sci­pli­na­no que­stio­ni or­ga­niz­za­ti­ve con­nes­se con il ri­tor­no de­gli stra­nie­ri nel lo­ro Pae­se d’ori­gi­ne non­ché con l’aiu­to al ri­tor­no e la rein­te­gra­zio­ne.

17 In­tro­dot­to dal n. I dell’O del 1° mar. 2006 (RU 2006 927). Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 24 ott. 2007, in vi­go­re dal 1° gen. 2008 (RU 2007 5567).

18 Nuo­va espr. giu­sta il n. I dell’O del 26 mar. 2014, in vi­go­re dal 1° feb. 2014 (RU 2014 865). Di det­ta mod. é te­nu­to con­to in tut­to il pre­sen­te te­sto.

Art. 5 Organizzazione della partenza 19  

(art. 71 lett. b LStrI)20

1 Per l’or­ga­niz­za­zio­ne del­la par­ten­za, la SEM può col­la­bo­ra­re con au­to­ri­tà este­re, con au­to­ri­tà del­la Con­fe­de­ra­zio­ne, dei Can­to­ni e dei Co­mu­ni, con or­ga­niz­za­zio­ni in­ter­na­zio­na­li e na­zio­na­li, con com­pa­gnie ae­ree o con al­tri pre­sta­to­ri di ser­vi­zi pri­va­ti.21

2 Nel ca­so di viag­gi di ri­tor­no per via ae­rea, può se­gna­ta­men­te re­go­la­re la pre­no­ta­zio­ne dei bi­gliet­ti d’ae­reo e la rot­ta.

3 La SEM può or­ga­niz­za­re vo­li spe­cia­li e, d’in­te­sa con Sta­ti ter­zi, vo­li in­ter­na­zio­na­li nei Pae­si di ori­gi­ne o di pro­ve­nien­za de­gli stra­nie­ri con­tro i qua­li è sta­ta pro­nun­cia­ta una de­ci­sio­ne di al­lon­ta­na­men­to, espul­sio­ne o espul­sio­ne giu­di­zia­ria. Coor­di­na le at­ti­vi­tà nel qua­dro del pro­ces­so di par­ten­za e fun­ge da in­ter­lo­cu­to­re cen­tra­le per tut­ti i ser­vi­zi coin­vol­ti.22

19 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 1° mar. 2006, in vi­go­re dal 1° apr. 2006 (RU 2006 927).

20 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 24 ott. 2007, in vi­go­re dal 1° gen. 2008 (RU 2007 5567).

21 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vi­go­re dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

22 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vi­go­re dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

Art. 6 Collaborazione con il DFAE 23  

(art. 71lett. c LStrI)24

1 La SEM in­trat­tie­ne con il DFAE e le or­ga­niz­za­zio­ni in­ter­na­zio­na­li uno scam­bio per­ma­nen­te d’in­for­ma­zio­ni su:

a.
le que­stio­ni re­la­ti­ve all’ot­te­ni­men­to di do­cu­men­ti;
b.
l’or­ga­niz­za­zio­ne del­la par­ten­za e del ri­tor­no;
c.
la si­cu­rez­za del per­so­na­le uf­fi­cia­le d’ac­com­pa­gna­men­to.

2 Può ri­chie­de­re al DFAE di in­ter­ve­ni­re di­ret­ta­men­te pres­so i Pae­si di ori­gi­ne o di pro­ve­nien­za de­gli stra­nie­ri con­tro i qua­li è sta­ta pro­nun­cia­ta una de­ci­sio­ne di al­lon­ta­na­men­to, espul­sio­ne o espul­sio­ne giu­di­zia­ria, op­pu­re pres­so le rap­pre­sen­tan­ze di­plo­ma­ti­che o con­so­la­ri.25

23 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 1° mar. 2006, in vi­go­re dal 1° apr. 2006 (RU 2006 927).

24 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 24 ott. 2007, in vi­go­re dal 1° gen. 2008 (RU 2007 5567).

25 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

Art. 7 Documentazione d’esecuzione e perfezionamento professionale 26  

1 La SEM al­le­sti­sce e ge­sti­sce su sup­por­to EED una do­cu­men­ta­zio­ne re­la­ti­va ai più im­por­tan­ti Pae­si di ori­gi­ne o di pro­ve­nien­za, con­te­nen­te tut­te le in­for­ma­zio­ni ri­le­van­ti per l’ese­cu­zio­ne dell’al­lon­ta­na­men­to, dell’espul­sio­ne e dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in par­ti­co­la­re sull’ot­te­ni­men­to di do­cu­men­ti di viag­gio, le pos­si­bi­li­tà di viag­gio e gli aspet­ti le­ga­ti al­la si­cu­rez­za.

2 In­trat­tie­ne con le com­pe­ten­ti au­to­ri­tà can­to­na­li uno scam­bio per­ma­nen­te di in­for­ma­zio­ni sul­le que­stio­ni re­la­ti­ve all’ese­cu­zio­ne dell’al­lon­ta­na­men­to, dell’espul­sio­ne e dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria e or­ga­niz­za se­gna­ta­men­te cor­si di per­fe­zio­na­men­to pro­fes­sio­na­le e in­con­tri in­for­ma­ti­vi.

26 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

Art. 8 Assistenza amministrativa cantonale 27  

I Can­to­ni ga­ran­ti­sco­no al­la SEM l’as­si­sten­za am­mi­ni­stra­ti­va ne­ces­sa­ria, in par­ti­co­la­re per l’ac­com­pa­gna­men­to de­gli stra­nie­ri con­tro i qua­li è sta­ta pro­nun­cia­ta una de­ci­sio­ne di al­lon­ta­na­men­to, espul­sio­ne o espul­sio­ne giu­di­zia­ria, al­le rap­pre­sen­tan­ze di­plo­ma­ti­che o con­so­la­ri dei Pae­si di ori­gi­ne o di pro­ve­nien­za, al­le in­ter­vi­ste con­cer­nen­ti gli ac­cer­ta­men­ti d’iden­ti­tà e di cit­ta­di­nan­za non­ché agli ae­ro­por­ti.

27 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

Art. 9 Rilascio di documenti di viaggio sostitutivi 28  

Se per l’ese­cu­zio­ne dell’al­lon­ta­na­men­to, dell’espul­sio­ne o dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria di uno stra­nie­ro non è pos­si­bi­le ot­te­ne­re do­cu­men­ti di viag­gio del Pae­se di ori­gi­ne, la SEM può ri­la­scia­re un do­cu­men­to di viag­gio so­sti­tu­ti­vo, nel­la mi­su­ra in cui que­st’ul­ti­mo con­sen­ta il rien­tro nel Pae­se di ori­gi­ne o di pro­ve­nien­za ri­spet­ti­va­men­te in uno Sta­to ter­zo.

28 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

Art. 10 Sospensione dell’aiuto all’esecuzione 29  

1 La SEM so­spen­de l’aiu­to all’ese­cu­zio­ne fin­tan­to­ché:

a.30
mo­ti­vi tec­ni­ci im­pe­di­sco­no l’ese­cu­zio­ne dell’al­lon­ta­na­men­to, dell’espul­sio­ne o dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria;
b.
non è pre­sta­ta la ne­ces­sa­ria as­si­sten­za am­mi­ni­stra­ti­va can­to­na­le;
c.
non è no­ta la di­mo­ra del­lo stra­nie­ro.31

2 L’ese­cu­zio­ne non è ef­fet­tua­bi­le dal pro­fi­lo tec­ni­co, se no­no­stan­te l’adem­pi­men­to dell’ob­bli­go di col­la­bo­ra­re del­la per­so­na te­nu­ta a par­ti­re, il do­cu­men­to di viag­gio non è ot­te­ni­bi­le o non vi è al­cu­na pos­si­bi­li­tà di par­ten­za.

29 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

30 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

31 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 1° mar. 2006, in vi­go­re dal 1° apr. 2006 (RU 2006 927).

Art. 11 Servizio all’aeroporto 32  

La SEM ge­sti­sce un ser­vi­zio ae­ro­por­tua­le (swis­sRE­PAT). Es­so svol­ge se­gna­ta­men­te i se­guen­ti com­pi­ti:

a.
esa­me del­le con­di­zio­ni di par­ten­za e ac­cer­ta­men­to dei ri­schi;
b.
fis­sa­zio­ne del li­vel­lo di ese­cu­zio­ne con­for­me­men­te all’ar­ti­co­lo 28 ca­po­ver­so 1 dell’or­di­nan­za del 12 no­vem­bre 200833 sul­la coer­ci­zio­ne pre­via in­te­sa con i com­pe­ten­ti or­ga­ni can­to­na­li di po­li­zia e nel ri­spet­to del­le per­ti­nen­ti pre­scri­zio­ni di si­cu­rez­za del­le im­pre­se di tra­spor­to ae­reo;
c.
or­ga­niz­za­zio­ne e coor­di­na­men­to dell’ac­com­pa­gna­men­to so­cia­le, me­di­co e di po­li­zia du­ran­te il vo­lo;
d.
fis­sa­zio­ne del­la rot­ta e pre­no­ta­zio­ne cen­tra­liz­za­ta dei bi­gliet­ti d’ae­reo per i vo­li di li­nea;
e.
or­ga­niz­za­zio­ne di vo­li spe­cia­li;
f.
con­su­len­za al­le au­to­ri­tà fe­de­ra­li e can­to­na­li com­pe­ten­ti;
g.
ver­sa­men­to del­le spe­se di par­ten­za e di viag­gio non­ché dei con­tri­bu­ti per l’aiu­to al ri­tor­no del­la Con­fe­de­ra­zio­ne e del Can­to­ne all’ae­ro­por­to.

32 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vi­go­re dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

33 RS 364.3

Art. 11a Prestazioni all’aeroporto 34  

1 La SEM può con­clu­de­re con le com­pe­ten­ti au­to­ri­tà dei Can­to­ni in cui so­no ubi­ca­ti gli ae­ro­por­ti in­ter­na­zio­na­li o con ter­zi con­ven­zio­ni ri­guar­dan­ti la for­ni­tu­ra di pre­sta­zio­ni all’ae­ro­por­to. Si trat­ta in par­ti­co­la­re:

a.
dell’ac­co­glien­za di per­so­ne all’ae­ro­por­to;
b.
del­la ve­ri­fi­ca del­la vo­lon­tà di viag­gia­re, del check-in e del­la con­se­gna del ba­ga­glio;
c.
del con­trol­lo di si­cu­rez­za;
d.
del­la scor­ta di po­li­zia fi­no all’im­bar­co;
e.
del­la sor­ve­glian­za del­la par­ten­za e del re­la­ti­vo rap­por­to.

2 Le pre­sta­zio­ni for­ni­te dal­la com­pe­ten­te au­to­ri­tà all’ae­ro­por­to e da ter­zi su man­da­to del­la SEM so­no con­ta­bi­liz­za­te di­ret­ta­men­te con ta­li au­to­ri­tà o ter­zi in­ca­ri­ca­ti.

3 Per l’ac­co­glien­za all’ae­ro­por­to e la scor­ta di po­li­zia fi­no all’im­bar­co, la Con­fe­de­ra­zio­ne ver­sa i se­guen­ti im­por­ti for­fet­ta­ri per per­so­na:

a.
400 fran­chi per i vo­li di li­nea;
b.
1700 fran­chi per i vo­li spe­cia­li a de­sti­na­zio­ne di Sta­ti ter­zi e di Sta­ti d’ori­gi­ne.

4 La SEM as­si­cu­ra l’ac­com­pa­gna­men­to me­di­co:

a.
a bor­do di tut­ti i vo­li spe­cia­li per tut­te le per­so­ne rin­via­te; per le per­so­ne rien­tran­ti nel set­to­re de­gli stra­nie­ri, i Can­to­ni si fan­no ca­ri­co di que­ste spe­se;
b.
se ne­ces­sa­rio, a bor­do dei vo­li di li­nea per le ca­te­go­rie di per­so­ne di cui all’ar­ti­co­lo 92 ca­po­ver­so 2 LA­si.

34 In­tro­dot­to dal n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vi­go­re dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

Art. 12 Sistema d’informazione eRetour 35  

(art. 109f–109j LStrI)

1 I ter­zi in­ca­ri­ca­ti di cui all’ar­ti­co­lo 109i LStrI so­no au­to­riz­za­ti a trat­ta­re i da­ti per­so­na­li se­guen­ti nel si­ste­ma eRe­tour:

a.
le ge­ne­ra­li­tà del­la per­so­na in­te­res­sa­ta (art. 109g cpv. 2 lett. a LStrI);
b.
i da­ti per­so­na­li uti­liz­za­ti nel qua­dro del­le pro­ce­du­re di iden­ti­fi­ca­zio­ne o di ac­qui­si­zio­ne di do­cu­men­ti;
c.
i da­ti per­so­na­li uti­liz­za­ti nel qua­dro dell’or­ga­niz­za­zio­ne del­la par­ten­za;
d.
i da­ti per­so­na­li uti­liz­za­ti nel qua­dro del­la con­su­len­za per il ri­tor­no e del­la con­ces­sio­ne dell’aiu­to al ri­tor­no;
e.
i da­ti me­di­ci (art. 109g cpv. 2 lett. h LStrI).

2 Il ca­ta­lo­go dei da­ti del si­ste­ma eRe­tour non­ché i di­rit­ti e i li­vel­li di ac­ces­so so­no de­fi­ni­ti nell’al­le­ga­to 1.

3 La SEM sta­bi­li­sce in un ap­po­si­to re­go­la­men­to in par­ti­co­la­re le mi­su­re or­ga­niz­za­ti­ve e tec­ni­che da adot­ta­re al­lo sco­po di evi­ta­re il trat­ta­men­to non au­to­riz­za­to dei da­ti e di ga­ran­ti­re la ver­ba­liz­za­zio­ne au­to­ma­ti­ca del trat­ta­men­to non­ché la si­cu­rez­za dei da­ti.

4 I da­ti del si­ste­ma eRe­tour so­no ar­chi­via­ti a fi­ni di con­trol­lo e sta­ti­sti­ca. So­no pro­po­sti all’Ar­chi­vio fe­de­ra­le die­ci an­ni do­po il rin­vio o l’espul­sio­ne. I da­ti ri­te­nu­ti pri­vi di va­lo­re ar­chi­vi­sti­co so­no di­strut­ti.

35 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 19 feb. 2020, in vi­go­re dal 1° apr. 2020 (RU 2020 887).

Art. 13 Rimborso delle spese da parte dei Cantoni 36  

I Can­to­ni rim­bor­sa­no al­la SEM le spe­se di ese­cu­zio­ne e di par­ten­za da es­sa so­ste­nu­te per stra­nie­ri a lo­ro ca­ri­co con­tro i qua­li è sta­ta pro­nun­cia­ta una de­ci­sio­ne di al­lon­ta­na­men­to, espul­sio­ne o espul­sio­ne giu­di­zia­ria. Que­ste spe­se so­no con­teg­gia­te sin­go­lar­men­te.

36 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

Art. 14 Rimborso delle spese  

1 La SEM ver­sa con­tri­bu­ti ai ser­vi­zi can­to­na­li di coor­di­na­men­to che, sul­la ba­se di ac­cor­di bi­la­te­ra­li con­cer­nen­ti la riam­mis­sio­ne di per­so­ne sen­za di­mo­ra au­to­riz­za­ta, so­no re­spon­sa­bi­li del trat­ta­men­to di do­man­de di riam­mis­sio­ne.

2 Il sus­si­dio fe­de­ra­le è ver­sa­to in mo­do for­fet­ta­rio. Nell’am­bi­to di con­ven­zio­ni sul­le pre­sta­zio­ni la SEM fis­sa l’am­mon­ta­re del­la som­ma for­fet­ta­ria sul­la ba­se del­le spe­se am­mi­ni­stra­ti­ve per il trat­ta­men­to del­le do­man­de di riam­mis­sio­ne e de­fi­ni­sce i par­ti­co­la­ri in me­ri­to a ver­sa­men­to e pro­ce­du­ra del con­teg­gio.

Art. 15 Partecipazione alle spese d’esercizio 37  

(art. 82 cpv. 2 LStrI)

1 In ca­so di fer­mo se­con­do l’ar­ti­co­lo 73 LStrI o se è or­di­na­ta la car­ce­ra­zio­ne se­con­do gli ar­ti­co­li 75–78 LStrI, a par­ti­re da una du­ra­ta del fer­mo o del­la car­ce­ra­zio­ne di do­di­ci ore è ver­sa­to al Can­to­ne in­te­res­sa­to un im­por­to for­fet­ta­rio di 200 fran­chi per gior­no.

2 Per gli sta­bi­li­men­ti car­ce­ra­ri che la Con­fe­de­ra­zio­ne ha in­te­gral­men­te o par­zial­men­te fi­nan­zia­to, l’im­por­to for­fet­ta­rio è ri­dot­to in ra­gio­ne del­la per­ti­nen­te quo­ta par­te di am­mor­ta­men­to. Il DFGP di­sci­pli­na la pro­ce­du­ra d’in­te­sa con il Di­par­ti­men­to fe­de­ra­le del­le fi­nan­ze.

3 La SEM se­gue l’evo­lu­zio­ne dei co­sti d’eser­ci­zio a li­vel­lo sviz­ze­ro. A tal fi­ne, i Can­to­ni for­ni­sco­no al­la SEM gli ele­men­ti ne­ces­sa­ri ine­ren­ti al det­ta­glio del­le spe­se d’eser­ci­zio.

4 ...38

37 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 26 mar. 2014, in vi­go­re dal 1° feb. 2014 (RU 2014 865).

38 Abro­ga­to dal n. I dell’O dell’8 giu. 2018, con ef­fet­to dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

Sezione 1a: Rilevamento di dati nell’ambito delle misure coercitive39

39 Introdotta dal n. I dell’O del 24 mar. 2004, in vigore dal 1° apr. 2004 (RU 2004 1649). Nuovo testo giusta il n. I dell’O del 24 ott. 2007, in vigore dal 1° gen. 2008 (RU 2007 5567).

Art. 15a Comunicazione di dati riguardanti la carcerazione amministrativa 40  

1 Le au­to­ri­tà can­to­na­li com­pe­ten­ti co­mu­ni­ca­no al­la SEM i se­guen­ti da­ti in me­ri­to all’or­di­ne di car­ce­ra­zio­ne se­con­do gli ar­ti­co­li 73 e 75–78 LStrI nei set­to­ri dell’asi­lo e de­gli stra­nie­ri:41

a.
il nu­me­ro de­gli or­di­ni di car­ce­ra­zio­ne e la du­ra­ta di cia­scu­na car­ce­ra­zio­ne;
b.
il nu­me­ro dei rin­vii;
c.
il nu­me­ro dei ri­la­sci in li­ber­tà;
d.
la cit­ta­di­nan­za del­le per­so­ne in­car­ce­ra­te;
e.
il ses­so e l’età del­le per­so­ne in­car­ce­ra­te;
f.
il ti­po di car­ce­ra­zio­ne;
g.42
il luo­go dell’in­car­ce­ra­zio­ne;
h.43
la du­ra­ta del­la car­ce­ra­zio­ne.

2 Per i mi­no­ri, le au­to­ri­tà can­to­na­li com­pe­ten­ti in ma­te­ria di stra­nie­ri co­mu­ni­ca­no an­che se è sta­ta isti­tui­ta una rap­pre­sen­ta­zio­ne le­ga­le e se so­no sta­te adot­ta­te mi­su­re a pro­te­zio­ne del mi­no­re.44

40 In­tro­dot­to dal n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vi­go­re dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

41 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

42 In­tro­dot­ta dal n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vi­go­re dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

43 In­tro­dot­ta dal n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vi­go­re dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

44 In­tro­dot­to dal n. I dell’O del 7 dic. 2012, in vi­go­re dal 1° gen. 2013 (RU 2012 6949).

Sezione 1a : Interventi internazionali di rimpatriobis

(art. 71a e 71abis LStrI)45

45 Introdotto dal n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vigore dal 15 set. 2018 (RU 2018 3119).

Art. 15b Competenze 46  

1 Nel qua­dro di in­ter­ven­ti in­ter­na­zio­na­li di rim­pa­trio, la SEM è com­pe­ten­te per la di­re­zio­ne ope­ra­ti­va nel qua­dro del­la coo­pe­ra­zio­ne con l’Agen­zia dell’Unio­ne eu­ro­pea re­spon­sa­bi­le del­la sor­ve­glian­za del­le fron­tie­re ester­ne Schen­gen (Agen­zia). In que­sto con­te­sto con­sul­ta e in­for­ma l’Am­mi­ni­stra­zio­ne fe­de­ra­le del­le do­ga­ne (AFD). Adem­pie se­gna­ta­men­te i com­pi­ti se­guen­ti:

a.
è il ser­vi­zio na­zio­na­le di coor­di­na­men­to per la par­te­ci­pa­zio­ne del­la Sviz­ze­ra agli in­ter­ven­ti in­ter­na­zio­na­li di rim­pa­trio;
b.
è com­pe­ten­te per l’at­tua­zio­ne del­le de­ci­sio­ni del con­si­glio d’am­mi­ni­stra­zio­ne o del di­ret­to­re ese­cu­ti­vo dell’Agen­zia ri­guar­dan­ti gli in­ter­ven­ti in­ter­na­zio­na­li di rim­pa­trio.

2 Per gli sco­pi di cui al ca­po­ver­so 1 let­te­ra b, la SEM può con­clu­de­re con l’Agen­zia con­ven­zio­ni di sov­ven­zio­ne di por­ta­ta li­mi­ta­ta o al­tre con­ven­zio­ni in vi­sta del di­stac­ca­men­to da par­te sviz­ze­ra di spe­cia­li­sti in ma­te­ria di rim­pa­trio, os­ser­va­to­ri del rim­pa­trio for­za­to e agen­ti di scor­ta di po­li­zia.

46 In­tro­dot­to dal n. I dell’O del 24 mar. 2004 (RU 2004 1649). Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vi­go­re dal 15 set. 2018 (RU 2018 3119).

Art. 15bbis Impieghi all’estero 47  

1 In pre­vi­sio­ne dell’im­pie­go di per­so­na­le sviz­ze­ro all’este­ro la SEM, d’in­te­sa con i Can­to­ni e con le or­ga­niz­za­zio­ni che met­to­no a di­spo­si­zio­ne gli os­ser­va­to­ri del rim­pa­trio for­za­to, ga­ran­ti­sce che sia di­spo­ni­bi­le il per­so­na­le ne­ces­sa­rio per i di­ver­si pool.

2 Se in vir­tù de­gli ar­ti­co­li 29 pa­ra­gra­fo 3, 30 pa­ra­gra­fo 3 e 31 pa­ra­gra­fo 3 del re­go­la­men­to (UE) 2016/162448 l’Agen­zia chie­de il di­stac­ca­men­to all’este­ro di spe­cia­li­sti in ma­te­ria di rim­pa­trio del­la SEM, agen­ti di scor­ta di po­li­zia dei Can­to­ni od os­ser­va­to­ri del rim­pa­trio for­za­to, in pre­sen­za di una si­tua­zio­ne ec­ce­zio­na­le in Sviz­ze­ra la SEM può di ri­get­ta­re la ri­chie­sta.

47 In­tro­dot­to dal n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vi­go­re dal 15 set. 2018 (RU 2018 3119).

48 Re­go­la­men­to (UE) 2016/1624 del Par­la­men­to eu­ro­peo e del Con­si­glio, del 14 sett. 2016, re­la­ti­vo al­la guar­dia di fron­tie­ra e co­stie­ra eu­ro­pea e che mo­di­fi­ca il re­go­la­men­to (UE) 2016/399 del Par­la­men­to eu­ro­peo e del Con­si­glio e abro­ga il re­go­la­men­to (CE) n. 863/2007 del Par­la­men­to eu­ro­peo e del Con­si­glio, il re­go­la­men­to (CE) n. 2007/2004 del Con­si­glio e la de­ci­sio­ne 2005/267/CE del Con­si­glio, GU L 251 del 16.9.2016, pag. 1.

Art. 15c Specialisti in materia di rimpatrio della SEM 49  

1 La SEM ge­sti­sce una ri­ser­va di col­la­bo­ra­to­ri com­po­sta di spe­cia­li­sti in ma­te­ria di rim­pa­trio for­ma­ti e per­fe­zio­na­ti ad hoc per par­te­ci­pa­re agli in­ter­ven­ti in­ter­na­zio­na­li di rim­pa­trio in vir­tù del re­go­la­men­to (UE) 2016/162450.

2 Le mo­da­li­tà del di­stac­ca­men­to de­gli spe­cia­li­sti in ma­te­ria di rim­pa­trio so­no sta­bi­li­te nel qua­dro di ac­cor­di in­di­vi­dua­li tra gli spe­cia­li­sti e la SEM.

49 In­tro­dot­to dal n. I dell’O del 24 mar. 2004 (RU 2004 1649). Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vi­go­re dal 15 set. 2018 (RU 2018 3119).

50 Ve­di no­ta a piè di pa­gi­na re­la­ti­va all’art. 15bbis cpv. 2.

Art. 15d Agenti di scorta di polizia dei Cantoni 51  

1 In vir­tù del­le con­ven­zio­ni del DFGP con i Can­to­ni di cui all’ar­ti­co­lo 71a ca­po­ver­so 3 LStrI, i Can­to­ni, pre­via in­te­sa con la SEM, met­to­no a di­spo­si­zio­ne agen­ti di scor­ta di po­li­zia per gli in­ter­ven­ti in­ter­na­zio­na­li di rim­pa­trio.

2 Le mo­da­li­tà del di­stac­ca­men­to de­gli agen­ti di scor­ta di po­li­zia so­no sta­bi­li­te nel qua­dro di ac­cor­di in­di­vi­dua­li tra gli agen­ti di scor­ta e i Can­to­ni che ne han­no la re­spon­sa­bi­li­tà.

3 Per ogni agen­te di scor­ta di po­li­zia mes­so a di­spo­si­zio­ne dai Can­to­ni la Con­fe­de­ra­zio­ne ver­sa un’in­den­ni­tà for­fet­ta­ria gior­na­lie­ra di 300 fran­chi.

4 Per i ca­pi­squa­dra ver­sa un’in­den­ni­tà for­fet­ta­ria gior­na­lie­ra di 400 fran­chi.

51 In­tro­dot­to dal n. I dell’O del 24 mar. 2004 (RU 2004 1649). Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vi­go­re dal 15 set. 2018 e dal 1° mar. 2019 per il cpv. 4 (RU 2018 3119).

Art. 15e Osservatori del rimpatrio forzato 52  

1 La SEM in­ca­ri­ca or­ga­niz­za­zio­ni che met­to­no a di­spo­si­zio­ne os­ser­va­to­ri del rim­pa­trio for­za­to. Di­stac­ca que­ste per­so­ne per sor­ve­glia­re gli in­ter­ven­ti in­ter­na­zio­na­li di rim­pa­trio.

2 I com­pi­ti de­gli os­ser­va­to­ri del rim­pa­trio for­za­to so­no sta­bi­li­ti dall’Agen­zia.

3 La SEM con­clu­de ac­cor­di in­di­vi­dua­li con le or­ga­niz­za­zio­ni di cui all’ar­ti­co­lo 71abis ca­po­ver­so 2 LStrI. Gli ac­cor­di di­sci­pli­na­no le al­tre mo­da­li­tà del di­stac­ca­men­to de­gli os­ser­va­to­ri del rim­pa­trio for­za­to. Gli ar­ti­co­li 15g–15i si ap­pli­ca­no per ana­lo­gia.

52 In­tro­dot­to dal n. I 2 dell’O dell’8 nov. 2006 con­cer­nen­te la mo­di­fi­ca di or­di­nan­ze nel con­te­sto del­la mes­sa in vi­go­re par­zia­le del­le mo­di­fi­che del 16 dic. 2005 del­la L sull’asi­lo, del­la L sull’as­si­cu­ra­zio­ne ma­lat­tie e del­la L sull’as­si­cu­ra­zio­ne per la vec­chia­ia e per i su­per­sti­ti (RU 2006 4739). Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vi­go­re dal 15 set. 2018 (RU 2018 3119).

Art. 15ebis Coordinamento degli interventi internazionali di rimpatrio 53  

1 La SEM coor­di­na l’im­pie­go di per­so­na­le sviz­ze­ro nel qua­dro di in­ter­ven­ti in­ter­na­zio­na­li di rim­pa­trio. Con­te­stual­men­te al coor­di­na­men­to in­for­ma l’AFD in me­ri­to al per­so­na­le mes­so a di­spo­si­zio­ne con­for­me­men­te agli ar­ti­co­li 15c–15e.

2 Co­mu­ni­ca all’AFD le in­for­ma­zio­ni ri­guar­dan­ti gli in­ter­ven­ti in­ter­na­zio­na­li di rim­pa­trio con­for­me­men­te all’ar­ti­co­lo 3c ca­po­ver­so 3 dell’or­di­nan­za del 26 ago­sto 200954 sul­la coo­pe­ra­zio­ne ope­ra­ti­va con gli al­tri Sta­ti Schen­gen in ma­te­ria di pro­te­zio­ne del­le fron­tie­re ester­ne del­lo spa­zio Schen­gen.

53 In­tro­dot­to dal n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vi­go­re dal 15 set. 2018 (RU 2018 3119).

54 RS 631.062

Art. 15eter Modalità d’intervento di personale estero in Svizzera 55  

1 In vi­sta dell’in­ter­ven­to di per­so­na­le este­ro in Sviz­ze­ra la SEM pre­sen­ta all’Agen­zia una do­man­da di di­stac­ca­men­to di squa­dre d’in­ter­ven­to e par­te­ci­pa all’ela­bo­ra­zio­ne del pia­no ope­ra­ti­vo.

2 La SEM è re­spon­sa­bi­le del­la di­re­zio­ne ope­ra­ti­va del per­so­na­le este­ro. Que­st’ul­ti­mo è au­to­riz­za­to a eser­ci­ta­re at­ti­vi­tà so­vra­ne sol­tan­to sot­to la di­re­zio­ne di per­so­na­le sviz­ze­ro.

3 La SEM con­cor­da i mez­zi e le mo­da­li­tà d’in­ter­ven­to di per­so­na­le este­ro con l’Agen­zia e con gli al­tri Sta­ti Schen­gen.

4 Le com­pe­ten­ze del per­so­na­le este­ro pos­so­no es­se­re re­vo­ca­te in ca­si mo­ti­va­ti.

5 Per quan­to at­tie­ne al rap­por­to di la­vo­ro e al­le nor­me di­sci­pli­na­ri, il per­so­na­le este­ro sog­gia­ce al­le di­spo­si­zio­ni del­lo Sta­to d’ori­gi­ne.

6 La Con­fe­de­ra­zio­ne ri­spon­de per i dan­ni cau­sa­ti dal per­so­na­le este­ro in Sviz­ze­ra, con­for­me­men­te al­la leg­ge del 14 mar­zo 195856 sul­la re­spon­sa­bi­li­tà.

55 In­tro­dot­to dal n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vi­go­re dal 15 set. 2018 (RU 2018 3119).

56 RS 170.32

Art. 15equater Responsabilità per il personale svizzero all’estero 57  

1 Lo Sta­to ospi­tan­te è re­spon­sa­bi­le dei dan­ni pro­vo­ca­ti dal per­so­na­le sviz­ze­ro all’este­ro. Se i dan­ni so­no sta­ti cau­sa­ti in­ten­zio­nal­men­te o per ne­gli­gen­za gra­ve, si ap­pli­ca la leg­ge del 14 mar­zo 195858 sul­la re­spon­sa­bi­li­tà, qua­lo­ra lo Sta­to ospi­tan­te esi­ga dal­la Sviz­ze­ra il ri­sar­ci­men­to de­gli im­por­ti ver­sa­ti.

2 Il per­so­na­le sviz­ze­ro che com­met­te un rea­to in oc­ca­sio­ne di un in­ter­ven­to all’este­ro sot­to­stà al di­rit­to del­lo Sta­to ospi­tan­te. Se ta­le Sta­to ri­nun­cia al per­se­gui­men­to pe­na­le, si ap­pli­ca il Co­di­ce pe­na­le59.

57 In­tro­dot­to dal n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vi­go­re dal 15 set. 2018 (RU 2018 3119).

58 RS 170.32

59 RS 311.0

Sezione 1b: Monitoraggio dei rinvii coatti per via aerea60

60 Introdotta dal n. I dell’O del 24 nov. 2010, in vigore dal 1° gen. 2011 (RU 2010 5769).

Art. 15f Estensione del monitoraggio  

(art. 71abis cpv. 1 LStrI)61

1 Il mo­ni­to­rag­gio del rin­vio coat­to per via ae­rea de­gli stra­nie­ri con­tro i qua­li è sta­ta pro­nun­cia­ta una de­ci­sio­ne di al­lon­ta­na­men­to, espul­sio­ne o espul­sio­ne giu­di­zia­ria com­pren­de le se­guen­ti fa­si:62

a.
l’ac­com­pa­gna­men­to del­le per­so­ne in­te­res­sa­te all’ae­ro­por­to;
b.
l’or­ga­niz­za­zio­ne a ter­ra in ae­ro­por­to;
c.
il vo­lo;
d.63
l’ar­ri­vo all’ae­ro­por­to di de­sti­na­zio­ne e la con­se­gna del­le per­so­ne in­te­res­sa­te al­le au­to­ri­tà del­lo Sta­to di de­sti­na­zio­ne nel ri­spet­to del­le pre­ro­ga­ti­ve so­vra­ne del­le au­to­ri­tà di ta­le Sta­to.

2 Se le per­so­ne in­te­res­sa­te non pos­so­no es­se­re con­se­gna­te nel­lo Sta­to di de­sti­na­zio­ne, il mo­ni­to­rag­gio com­pren­de an­che il vo­lo di ri­tor­no in Sviz­ze­ra, la pre­sa in con­se­gna all’ae­ro­por­to e la con­se­gna al­le com­pe­ten­ti au­to­ri­tà can­to­na­li.

61 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vi­go­re dal 15 set. 2018 (RU 2018 3119).

62 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

63 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vi­go­re dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

Art. 15g Conferimento di compiti a terzi  

(art. 71abis cpv. 2 LStrI)64

1 La SEM in­ca­ri­ca ter­zi di com­pi­ti in ma­te­ria di mo­ni­to­rag­gio dei rin­vii coat­ti per via ae­rea. I ter­zi in­ca­ri­ca­ti de­vo­no es­se­re in­di­pen­den­ti da tut­ti i ser­vi­zi coin­vol­ti in pro­ce­du­re del di­rit­to de­gli stra­nie­ri o del di­rit­to d’asi­lo o nell’ese­cu­zio­ne di al­lon­ta­na­men­ti, espul­sio­ni o espul­sio­ni giu­di­zia­rie.65

2 La SEM può con­clu­de­re con­ven­zio­ni con i ter­zi in­ca­ri­ca­ti.66

64 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vi­go­re dal 15 set. 2018 (RU 2018 3119).

65 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

66 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vi­go­re dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

Art. 15h Compiti dei terzi incaricati  

(art. 71abis cpv. 2 LStrI)67

1 I ter­zi in­ca­ri­ca­ti:

a.
os­ser­va­no sin­go­le o tut­te le fa­si di un rin­vio coat­to per via ae­rea;
b.
pre­sen­ta­no al­la SEM rap­por­to su ogni rin­vio coat­to ac­com­pa­gna­to;
c.
al­le­sti­sco­no un rap­por­to d’at­ti­vi­tà e di ge­stio­ne an­nua­le all’at­ten­zio­ne del DFGP e del­la Con­fe­ren­za dei di­ret­to­ri can­to­na­li di giu­sti­zia e po­li­zia.

2 I ter­zi in­ca­ri­ca­ti pos­so­no:

a.
par­te­ci­pa­re al­le riu­nio­ni di pre­pa­ra­zio­ne di un rin­vio coat­to per via ae­rea;
b.
co­mu­ni­ca­re al ca­po­grup­po com­pe­ten­te, du­ran­te il rin­vio coat­to, i lo­ro re­cla­mi o le lo­ro os­ser­va­zio­ni.

67 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vi­go­re dal 15 set. 2018 (RU 2018 3119).

Art. 15i Rimborso dei costi  

(art. 71abis LStrI)68

1 La SEM in­den­niz­za i ter­zi in­ca­ri­ca­ti per i lo­ro com­pi­ti ine­ren­ti al mo­ni­to­rag­gio dei rin­vii coat­ti.

2 Le in­den­ni­tà so­no ver­sa­te in mo­do for­fet­ta­rio.

68 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vi­go­re dal 15 set. 2018 (RU 2018 3119).

Sezione 1c: Partecipazione della Confederazione ai costi di costruzione e sistemazione di stabilimenti carcerari cantonali69

69 Introdotta dal n. I dell’O del 26 mar. 2014, in vigore dal 1° feb. 2014 (RU 2014 865).

Art. 15j Condizioni per la partecipazione finanziaria della Confederazione  

(art. 82 cpv. 1 LStrI)

Nei li­mi­ti dei cre­di­ti stan­zia­ti, la Con­fe­de­ra­zio­ne con­ce­de sus­si­di per la co­stru­zio­ne, l’am­plia­men­to, la tra­sfor­ma­zio­ne e l’equi­pag­gia­men­to di sta­bi­li­men­ti car­ce­ra­ri can­to­na­li se so­no sod­di­sfat­te le con­di­zio­ni se­guen­ti:

a.
lo sta­bi­li­men­to car­ce­ra­rio è de­sti­na­to esclu­si­va­men­te all’ese­cu­zio­ne del­la car­ce­ra­zio­ne pre­li­mi­na­re, del­la car­ce­ra­zio­ne in vi­sta del rin­vio coat­to, del­la car­ce­ra­zio­ne cau­te­la­ti­va e del fer­mo di bre­ve du­ra­ta;
b.70
lo sta­bi­li­men­to car­ce­ra­rio è a di­spo­si­zio­ne di più Can­to­ni e del­la Con­fe­de­ra­zio­ne per l’ese­cu­zio­ne de­gli al­lon­ta­na­men­ti, del­le espul­sio­ni o del­le espul­sio­ni giu­di­zia­rie; qua­lo­ra la si­tua­zio­ne geo­gra­fi­ca del­lo sta­bi­li­men­to car­ce­ra­rio lo ren­da dif­fi­cil­men­te rag­giun­gi­bi­le, è pos­si­bi­le pre­scin­de­re dall’esi­gen­za del­la frui­zio­ne da par­te di più Can­to­ni e del­la Con­fe­de­ra­zio­ne;
c.
lo sta­bi­li­men­to car­ce­ra­rio of­fre con­grui spa­zi per le at­ti­vi­tà ri­crea­ti­ve, le at­ti­vi­tà la­vo­ra­ti­ve, l’as­si­sten­za me­di­ca e i con­tat­ti so­cia­li;
d.
lo sta­bi­li­men­to car­ce­ra­rio con­sen­te di al­log­gia­re se­pa­ra­ta­men­te le per­so­ne par­ti­co­lar­men­te vul­ne­ra­bi­li, in par­ti­co­la­re i mi­no­ren­ni non ac­com­pa­gna­ti e le fa­mi­glie con bam­bi­ni;
e.71
i de­te­nu­ti frui­sco­no di con­grue pos­si­bi­li­tà di mo­vi­men­to all’in­ter­no del­lo sta­bi­li­men­to car­ce­ra­rio, sen­za che ciò osta­co­li l’ese­cu­zio­ne dell’al­lon­ta­na­men­to, dell’espul­sio­ne o dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, il buon fun­zio­na­men­to del­lo sta­bi­li­men­to o l’os­ser­van­za del­le pre­scri­zio­ni di si­cu­rez­za;
f.
so­no sod­di­sfat­te per ana­lo­gia le con­di­zio­ni di cui all’ar­ti­co­lo 3 ca­po­ver­so 1 let­te­re a–e del­la leg­ge fe­de­ra­le del 5 ot­to­bre 198472 sul­le pre­sta­zio­ni del­la Con­fe­de­ra­zio­ne nel cam­po dell’ese­cu­zio­ne del­le pe­ne e del­le mi­su­re (LP­PM).

70 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

71 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

72 RS 341

Art. 15k Entità dei sussidi  

(art. 82 cpv. 1 LStrI)

1 Il sus­si­dio del­la Con­fe­de­ra­zio­ne am­mon­ta al mas­si­mo al 35 per cen­to dei co­sti di co­stru­zio­ne ed equi­pag­gia­men­to ri­co­no­sciu­ti, se lo sta­bi­li­men­to car­ce­ra­rio co­strui­to, am­plia­to o tra­sfor­ma­to of­fre al­me­no 20 po­sti di car­ce­ra­zio­ne.

2 Il sus­si­dio del­la Con­fe­de­ra­zio­ne am­mon­ta al mas­si­mo al 60 per cen­to dei co­sti di co­stru­zio­ne ed equi­pag­gia­men­to ri­co­no­sciu­ti, se lo sta­bi­li­men­to car­ce­ra­rio co­strui­to, am­plia­to o tra­sfor­ma­to of­fre al­me­no 50 po­sti di car­ce­ra­zio­ne.

3 La Con­fe­de­ra­zio­ne si as­su­me fi­no al 100 per cen­to dei co­sti di co­stru­zio­ne ed equi­pag­gia­men­to ri­co­no­sciu­ti, se lo sta­bi­li­men­to car­ce­ra­rio co­strui­to, am­plia­to o tra­sfor­ma­to of­fre al­me­no 50 po­sti di car­ce­ra­zio­ne ed è prio­ri­ta­ria­men­te de­sti­na­to a ga­ran­ti­re l’ese­cu­zio­ne de­gli al­lon­ta­na­men­ti nel set­to­re dell’asi­lo di­ret­ta­men­te dai cen­tri del­la Con­fe­de­ra­zio­ne.73

73 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vi­go­re dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

Art. 15l Metodo di calcolo  

1 La Con­fe­de­ra­zio­ne cal­co­la i suoi sus­si­di ai co­sti ri­co­no­sciu­ti di co­stru­zio­ne, di am­plia­men­to e di tra­sfor­ma­zio­ne se­con­do il me­to­do dei sus­si­di for­fet­ta­ri per sin­go­lo po­sto (art. 4 cpv. 2 LP­PM74).

2 Il DFGP de­fi­ni­sce i prin­ci­pi di cal­co­lo e un sus­si­dio for­fet­ta­rio per sin­go­lo po­sto di «car­ce­ra­zio­ne am­mi­ni­stra­ti­va».

Art. 15m Sussidi di costruzione  

Ai sus­si­di di co­stru­zio­ne si ap­pli­ca­no per ana­lo­gia gli ar­ti­co­li 12 ca­po­ver­so 2 (me­to­do di cal­co­lo), 13 (co­sti di co­stru­zio­ne ri­co­no­sciu­ti), 15 (de­ter­mi­na­zio­ne dei sus­si­di for­fe­ta­ri e dei sup­ple­men­ti; ade­gua­men­to all’evo­lu­zio­ne dei co­sti e al rin­ca­ro), 19 ca­po­ver­si 2–4 (sus­si­di for­fe­ta­ri per sin­go­lo po­sto), 20 (sup­ple­men­ti re­la­ti­vi al­la si­cu­rez­za) e 20b (sup­ple­men­ti per la­vo­ri di si­ste­ma­zio­ne ester­na e le at­trez­za­tu­re mo­bi­li in ca­so di nuo­va co­stru­zio­ne e di tra­sfor­ma­zio­ne) dell’or­di­nan­za del 21 no­vem­bre 200775 sul­le pre­sta­zio­ni del­la Con­fe­de­ra­zio­ne nel cam­po dell’ese­cu­zio­ne del­le pe­ne e del­le mi­su­re (OP­PM).

Art. 15n Notifica di cambiamenti di destinazione e restituzione di sussidi  

(art. 82 cpv. 1 LStrI)

1 Oc­cor­re no­ti­fi­ca­re sen­za in­du­gio all’Uf­fi­cio fe­de­ra­le di giu­sti­zia (UFG) ogni cam­bia­men­to di de­sti­na­zio­ne di uno sta­bi­li­men­to sus­si­dia­to.

2 Al­la re­sti­tu­zio­ne dei sus­si­di si ap­pli­ca per ana­lo­gia l’ar­ti­co­lo 12 ca­po­ver­si 1 e 2 LP­PM76.

3 L’UFG può ri­dur­re l’im­por­to da re­sti­tui­re o ri­nun­cia­re al­la re­sti­tu­zio­ne se:

a.
il cam­bia­men­to di de­sti­na­zio­ne è di bre­ve du­ra­ta;
b.
lo sta­bi­li­men­to vie­ne uti­liz­za­to per l’ese­cu­zio­ne di al­tre ti­po­lo­gie di car­ce­ra­zio­ne o per l’adem­pi­men­to di com­pi­ti di ese­cu­zio­ne det­ta­ti dal di­rit­to fe­de­ra­le.
Art. 15o Organizzazione e procedura  

(art. 82 cpv. 1 LStrI)

1 Pri­ma di ema­na­re la de­ci­sio­ne di con­ces­sio­ne del sus­si­dio, l’UFG sen­te la SEM in me­ri­to al fab­bi­so­gno di nuo­vi po­sti di car­ce­ra­zio­ne e all’ubi­ca­zio­ne del­la co­stru­zio­ne pre­vi­sta.

2 Per il ri­ma­nen­te, la pro­ce­du­ra è ret­ta per ana­lo­gia da­gli ar­ti­co­li 25–33 OP­PM77.

Sezione 1d: Conservazione e cancellazione dei dati medici per valutare l’idoneità al trasporto78

78 Introdotta dal n. I dell’O del 25 ott. 2017, in vigore dal 1° gen. 2018 (RU 2017 6167).

(art. 71b cpv. 2 LStrI)

Art. 15p  

1 Le au­to­ri­tà abi­li­ta­te a ri­chie­de­re da­ti me­di­ci in vir­tù dell’ar­ti­co­lo 71b ca­po­ver­so 1 LStrI pos­so­no trat­tar­li fi­no all’ese­cu­zio­ne dell’al­lon­ta­na­men­to o dell’espul­sio­ne del­lo stra­nie­ro.

2 I da­ti me­di­ci so­no can­cel­la­ti al più tar­di do­di­ci me­si do­po che lo stra­nie­ro ha la­scia­to la Sviz­ze­ra o do­po la co­sta­ta­zio­ne del suo pas­sag­gio al­la clan­de­sti­ni­tà.

Sezione 2: Ammissione provvisoria

Art. 16 Competenza 79  

La SEM di­spo­ne l’am­mis­sio­ne prov­vi­so­ria e la ese­gue nel­la mi­su­ra in cui la LStrI non ne at­tri­bui­sca la com­pe­ten­za ai Can­to­ni.

79 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 24 ott. 2007, in vi­go­re dal 1° gen. 2008 (RU 2007 5567).

Art. 17 Proposta di ammissione provvisoria 80  

1 Se la SEM ha de­ci­so in me­ri­to all’asi­lo e all’al­lon­ta­na­men­to, le au­to­ri­tà can­to­na­li com­pe­ten­ti pos­so­no pro­por­re l’am­mis­sio­ne prov­vi­so­ria so­lo se l’ese­cu­zio­ne dell’al­lon­ta­na­men­to ri­sul­ta im­pos­si­bi­le.

2 Il Can­to­ne può pro­por­re l’am­mis­sio­ne prov­vi­so­ria sol­tan­to se ha pre­so tem­pe­sti­va­men­te tut­te le mi­su­re ne­ces­sa­rie per l’ese­cu­zio­ne dell’al­lon­ta­na­men­to. Se con il pro­prio com­por­ta­men­to lo stra­nie­ro ren­de im­pos­si­bi­le l’ese­cu­zio­ne dell’al­lon­ta­na­men­to, non si di­spo­ne un’am­mis­sio­ne prov­vi­so­ria.

80 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 24 ott. 2007, in vi­go­re dal 1° gen. 2008 (RU 2007 5567).

Art. 18 Designazione degli Stati verso i quali l’allontanamento è per principio esigibile 81  

(art. 83 cpv. 5 LStrI)

1 Per de­ter­mi­na­re se il ri­tor­no in uno Sta­to di ori­gi­ne o di pro­ve­nien­za o in una re­gio­ne di ta­le Sta­to è ra­gio­ne­vol­men­te esi­gi­bi­le so­no pre­si in con­si­de­ra­zio­ne:

a.
la sta­bi­li­tà po­li­ti­ca, in par­ti­co­la­re l’as­sen­za di con­flit­to ar­ma­to, guer­ra ci­vi­le o di si­tua­zio­ni di vio­len­za ge­ne­ra­liz­za­ta;
b.
la pre­sen­za di cu­re me­di­che di ba­se;
c.
al­tre ca­rat­te­ri­sti­che spe­ci­fi­che del Pae­se.

2 Gli Sta­ti d’ori­gi­ne o di pro­ve­nien­za o le re­gio­ni di ta­li Sta­ti nei qua­li il ri­tor­no è di nor­ma ra­gio­ne­vol­men­te esi­gi­bi­le fi­gu­ra­no nell’al­le­ga­to 2.

81 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 25 ott. 2017, in vi­go­re dal 1° gen. 2018 (RU 2017 6167).

Art. 1982  

82 Abro­ga­to dal n. I dell’O del 24 ott. 2007, con ef­fet­to dal 1° gen. 2008 (RU 2007 5567).

Art. 20 Documenti di legittimazione 83  

1 Gli stra­nie­ri ai qua­li è sta­ta con­ces­sa l’am­mis­sio­ne prov­vi­so­ria de­vo­no de­po­si­ta­re pres­so la SEM i do­cu­men­ti di viag­gio, co­me pu­re even­tua­li do­cu­men­ti di le­git­ti­ma­zio­ne stra­nie­ri in lo­ro pos­ses­so.

1bis Se le per­so­ne am­mes­se prov­vi­so­ria­men­te non li de­po­si­ta­no, la SEM può con­fi­sca­re i lo­ro do­cu­men­ti di viag­gio. I do­cu­men­ti di viag­gio non de­po­si­ta­ti so­no con­si­de­ra­ti per­si e so­no iscrit­ti nel si­ste­ma di ri­cer­ca in­for­ma­tiz­za­to di po­li­zia (RI­POL).84

2Con­for­me­men­te al­la de­ci­sio­ne del­la SEM, le au­to­ri­tà can­to­na­li ri­la­scia­no al­lo stra­nie­ro una car­ta di sog­gior­no F, di va­li­di­tà li­mi­ta­ta al mas­si­mo a un an­no e pro­ro­ga­bi­le. La car­ta di sog­gior­no F va­le nei con­fron­ti di tut­te le au­to­ri­tà fe­de­ra­li e can­to­na­li co­me do­cu­men­to d’iden­ti­tà. At­te­sta uni­ca­men­te lo sta­tu­to giu­ri­di­co e non au­to­riz­za a var­ca­re la fron­tie­ra.

3 ... 85

4 Dal­la du­ra­ta di va­li­di­tà del­la car­ta di sog­gior­no F non può es­se­re de­sun­to un di­rit­to di re­si­den­za.

4bisDue set­ti­ma­ne pri­ma del­la sca­den­za del­la va­li­di­tà, le per­so­ne am­mes­se prov­vi­so­ria­men­te de­vo­no pre­sen­ta­re, spon­ta­nea­men­te, la lo­ro car­ta di sog­gior­no F al­la com­pe­ten­te au­to­ri­tà can­to­na­le per pro­ro­ga.

5 La car­ta di sog­gior­no F è ri­ti­ra­ta se lo stra­nie­ro de­ve la­scia­re o la­scia la Sviz­ze­ra op­pu­re se le con­di­zio­ni di re­si­den­za so­no di­sci­pli­na­te dal­la po­li­zia de­gli stra­nie­ri.

83 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 24 ott. 2007, in vi­go­re dal 1° gen. 2008 (RU 2007 5567).

84 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 4 dell’O del 15 ott. 2008 su­gli ade­gua­men­ti al­la leg­ge fe­de­ra­le sui si­ste­mi d’in­for­ma­zio­ne di po­li­zia del­la Con­fe­de­ra­zio­ne, in vi­go­re dal 5 dic. 2008 (RU 2008 4943).

85 Abro­ga­to dal n. I dell’O del 19 feb. 2020, con ef­fet­to dal 1° apr. 2020 (RU 2020 887).

Art. 21 Ripartizione sui Cantoni  

La ri­par­ti­zio­ne sui Can­to­ni e il cam­bia­men­to di Can­to­ne di per­so­ne am­mes­se prov­vi­so­ria­men­te so­no ret­ti da­gli ar­ti­co­li 21 e 22 dell’or­di­nan­za 1 sull’asi­lo dell’11 ago­sto 199986.

Art. 22e2387  

87 Abro­ga­ti dal n. I dell’O del 24 ott. 2007, con ef­fet­to dal 1° gen. 2008 (RU 2007 5567).

Art. 24 Ricongiungimento familiare 88  

(art. 85 cpv. 7 LStrI)

La pro­ce­du­ra con­cer­nen­te il ri­con­giun­gi­men­to fa­mi­lia­re del­le per­so­ne am­mes­se prov­vi­so­ria­men­te in Sviz­ze­ra è ret­ta dall’ar­ti­co­lo 74 dell’or­di­nan­za del 24 ot­to­bre 200789 sul­l’am­mis­sio­ne, il sog­gior­no e l’at­ti­vi­tà lu­cra­ti­va (OA­SA).

88 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 24 ott. 2007, in vi­go­re dal 1° gen. 2008 (RU 2007 5567).

89 RS 142.201

Art. 2590  

90 Abro­ga­to dal n. I dell’O del 24 ott. 2007, con ef­fet­to dal 1° gen. 2008 (RU 2007 5567).

Art. 26 Revoca dell’ammissione provvisoria 91  

1 L’au­to­ri­tà com­pe­ten­te del Can­to­ne di di­mo­ra se­gna­la in qual­sia­si mo­men­to al­la SEM le cir­co­stan­ze che pos­so­no com­por­ta­re la re­vo­ca dell’am­mis­sio­ne provv­iso­ria.

2 La SEM può or­di­na­re in ogni mo­men­to la re­vo­ca dell’am­mis­sio­ne prov­vi­so­ria se non so­no più adem­piu­te le con­di­zio­ni ne­ces­sa­rie per di­spor­la se­con­do l’ar­ti­co­lo 83 ca­po­ver­si 2–4 LStrI. Es­sa de­ve pri­ma con­sul­ta­re l’au­to­ri­tà che ave­va pro­po­sto l’am­mis­sio­ne prov­vi­so­ria, se la sua de­ci­sio­ne non si fon­da su una ri­chie­sta di que­st’ul­ti­ma.

3 La SEM im­par­ti­sce un ter­mi­ne di par­ten­za ade­gua­to sem­pre­ché non si di­spon­ga l’ese­cu­zio­ne im­me­dia­ta dell’al­lon­ta­na­men­to o dell’espul­sio­ne.

91 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 24 ott. 2007, in vi­go­re dal 1° gen. 2008 (RU 2007 5567).

Art. 26a Partenza definitiva 9293  

La par­ten­za è con­si­de­ra­ta de­fi­ni­ti­va ai sen­si dell’ar­ti­co­lo 84 ca­po­ver­so 4 LStrI se­gna­ta­men­te qua­lo­ra lo stra­nie­ro am­mes­so prov­vi­so­ria­men­te:94

a.
pre­sen­ti do­man­da d’asi­lo in un al­tro Sta­to;
b.
ot­ten­ga uno sta­tu­to che gli per­met­te di sog­gior­na­re in un al­tro Sta­to;
c.95
...
d.96
sia tor­na­to al Pae­se d’ori­gi­ne o di pro­ve­nien­za sen­za es­se­re in pos­ses­so di un vi­sto di ri­tor­no ai sen­si dell’ar­ti­co­lo 7 dell’or­di­nan­za del 14 no­vem­bre 201297 con­cer­nen­te il ri­la­scio di do­cu­men­ti di viag­gio per stra­nie­ri (ODV) o di un pas­sa­por­to per stra­nie­ri ai sen­si dell’ar­ti­co­lo 4 ca­po­ver­so 2 let­te­ra b ODV;
e.98
per­man­ga all’este­ro ol­tre la du­ra­ta di va­li­di­tà di un vi­sto di ri­tor­no giu­sta l’ar­ti­co­lo 7 ODV o di un pas­sa­por­to per stra­nie­ri giu­sta l’ar­ti­co­lo 4 ca­po­ver­so 2 let­te­ra b ODV;
f.
no­ti­fi­chi la pro­pria par­ten­za e la­sci il Pae­se.

92 In­tro­dot­to dal n. I dell’O del 24 ott. 2007 (RU 2007 5567). Nuo­vo te­sto giu­sta l’all. 4 n. 2 dell’O del 14 nov. 2012 con­cer­nen­te il ri­la­scio di do­cu­men­ti di viag­gio per stra­nie­ri, in vi­go­re dal 1° dic. 2012 (RU 2012 6049).

93 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

94 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I 3 dell’O del 1° feb. 2017 sull’at­tua­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, in vi­go­re dal 1° mar. 2017 (RU 2017 563).

95 Abro­ga­ta dal n. I dell’O del 26 mar. 2014, con ef­fet­to dal 1° feb. 2014 (RU 2014 865).

96 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vi­go­re dal 15 set. 2018 (RU 2018 3119).

97 RS 143.5

98 Nuo­vo te­sto giu­sta il n. I dell’O del 15 ago. 2018, in vi­go­re dal 15 set. 2018 (RU 2018 3119).

Sezione 2a: Decisione di allontanamento99

99 Introdotta dal n. I dell’O del 24 nov. 2010, in vigore dal 1° gen. 2011 (RU 2010 5769).

Art. 26b Contenuto della decisione di allontanamento  

(art. 64 LStrI)

1 La de­ci­sio­ne di al­lon­ta­na­men­to con­tie­ne:

a.
l’ob­bli­go del­lo stra­nie­ro di la­scia­re la Sviz­ze­ra;
b.
la da­ta en­tro la qua­le egli de­ve ave­re la­scia­to la Sviz­ze­ra;
c.
i mez­zi coer­ci­ti­vi in ca­so d’ina­dem­pien­za.

2 La de­ci­sio­ne di al­lon­ta­na­men­to de­ve es­se­re mo­ti­va­ta e pre­ve­de­re un ri­me­dio giu­ri­di­co.

Art. 26c Invito senza formalità  

(art. 64 cpv. 2 LStrI )

1 Gli stra­nie­ri in pos­ses­so di un ti­to­lo di sog­gior­no va­li­do ri­la­scia­to da uno Sta­to vin­co­la­to da un ac­cor­do di as­so­cia­zio­ne al­la nor­ma­ti­va di Schen­gen (Sta­to Schen­gen) che so­no sta­ti in­vi­ta­ti sen­za for­ma­li­tà a re­car­si in ta­le Sta­to Schen­gen so­no te­nu­ti a la­scia­re la Sviz­ze­ra en­tro 24 ore. Può es­se­re con­ces­so un ter­mi­ne di par­ten­za più lun­go se lo esi­go­no cir­co­stan­ze spe­cia­li qua­li pro­ble­mi di sa­lu­te o la si­tua­zio­ne fa­mi­lia­re.

2 Gli ac­cor­di di as­so­cia­zio­ne al­la nor­ma­ti­va di Schen­gen fi­gu­ra­no nell’al­le­ga­to 1.

Art. 26d Modulo standard  

(art. 64b LStrI)

La SEM met­te a di­spo­si­zio­ne dei ser­vi­zi com­pe­ten­ti i ne­ces­sa­ri mo­du­li stan­dard.

Art. 26e Foglio informativo  

(art. 64f cpv. 2 LStrI)

1 Il fo­glio in­for­ma­ti­vo è con­se­gna­to as­sie­me al mo­du­lo stan­dard. De­ve es­se­re di­spo­ni­bi­le in al­me­no cin­que del­le lin­gue uti­liz­za­te o com­pre­se più di fre­quen­te da­gli stra­nie­ri che en­tra­no il­le­gal­men­te.

2 Il fo­glio in­for­ma­ti­vo de­ve con­te­ne­re in par­ti­co­la­re in­di­ca­zio­ni sul­le ba­si le­ga­li su cui si fon­da la de­ci­sio­ne, sul­la pos­si­bi­li­tà di av­va­ler­si di ri­me­di giu­ri­di­ci e sul­le con­se­guen­ze in ca­so di inos­ser­van­za del ter­mi­ne di par­ten­za.

3 La SEM met­te i fo­gli in­for­ma­ti­vi a di­spo­si­zio­ne del­le au­to­ri­tà com­pe­ten­ti.

Sezione 2b: Esecuzione a tappe dell’allontanamento o dell’espulsione100

100 Introdotta dal n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vigore dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

Art. 26f  

1 Se più mem­bri di una fa­mi­glia con­tro i qua­li è sta­ta pro­nun­cia­ta la me­de­si­ma de­ci­sio­ne di al­lon­ta­na­men­to, di espul­sio­ne o di espul­sio­ne giu­di­zia­ria la­scia­no sca­de­re il ter­mi­ne di par­ten­za inu­ti­liz­za­to, la de­ci­sio­ne può es­se­re ese­gui­ta a tap­pe sca­glio­na­te nel tem­po.

2 Un’ese­cu­zio­ne a tap­pe ai sen­si del ca­po­ver­so 1 pre­sup­po­ne che l’al­lon­ta­na­men­to, l’espul­sio­ne o l’espul­sio­ne giu­di­zia­ria sia ra­gio­ne­vol­men­te esi­gi­bi­le da tut­ti i mem­bri del­la fa­mi­glia in­te­res­sa­ti e che si pos­sa pro­ce­de­re in tal sen­so in un fu­tu­ro im­mi­nen­te.

3 I ca­po­ver­si 1 e 2 so­no ap­pli­ca­bi­li per ana­lo­gia al­le unio­ni do­me­sti­che re­gi­stra­te.

Sezione 2c: Allontanamento in presenza di un’espulsione giudiziaria101

101 Introdotta dal n. I dell’O dell’8 giu. 2018, in vigore dal 1° mar. 2019 (RU 2018 2849).

Art. 26g Prevalenza dell’esecuzione dell’espulsione giudiziaria  

1 L’ese­cu­zio­ne di un’espul­sio­ne giu­di­zia­ria pre­va­le sull’ese­cu­zio­ne di un al­lon­ta­na­men­to or­di­na­to nel qua­dro di una pro­ce­du­ra d’asi­lo.

2 Se una per­so­na con­tro cui è sta­ta pro­nun­cia­ta un’espul­sio­ne giu­di­zia­ria ri­tor­na in Sviz­ze­ra e de­po­si­ta una do­man­da d’asi­lo o una do­man­da mul­ti­pla ai sen­si dell’ar­ti­co­lo 111c ca­po­ver­so 1 LA­si, la SEM non de­ci­de al­cun al­lon­ta­na­men­to. Il Can­to­ne com­pe­ten­te per l’ese­cu­zio­ne di un’espul­sio­ne giu­di­zia­ria an­co­ra va­li­da ve­ri­fi­ca i mo­ti­vi per un’even­tua­le so­spen­sio­ne. In as­sen­za di mo­ti­vi in tal sen­so il Can­to­ne ese­gue l’espul­sio­ne giu­di­zia­ria.

3 Se una per­so­na con­tro cui so­no sta­ti pro­nun­cia­ti un’espul­sio­ne giu­di­zia­ria e un di­vie­to d’en­tra­ta se­con­do il di­rit­to in ma­te­ria di stra­nie­ri se­con­do l’ar­ti­co­lo 67 ca­po­ver­si 1 e 2 LStrI ri­tor­na in Sviz­ze­ra, vie­ne ese­gui­ta l’espul­sio­ne giu­di­zia­ria.

Art. 26h Spese di partenza  

(art. 87 cpv. 2 LStrI; art. 92 cpv. 2 LA­si)

1 Se do­po il de­po­si­to di una do­man­da d’asi­lo è sta­to av­via­to un pro­ce­di­men­to pe­na­le che ha con­dot­to a un’espul­sio­ne giu­di­zia­ria, la SEM as­su­me le spe­se di par­ten­za a con­di­zio­ne che la per­so­na in­te­res­sa­ta fac­cia par­te di uno dei grup­pi di per­so­ne di cui all’ar­ti­co­lo 92 ca­po­ver­so 2 LA­si. L’au­to­ri­tà can­to­na­le com­pe­ten­te per l’ese­cu­zio­ne dell’espul­sio­ne giu­di­zia­ria sol­le­ci­ta l’as­sun­zio­ne dei co­sti da par­te del­la SEM. So­no ap­pli­ca­bi­li gli ar­ti­co­li 55–61 dell’or­di­nan­za 2 dell’11 ago­sto 1999102 sull’asi­lo.

2 Non so­no as­sun­te le spe­se di par­ten­za di per­so­ne la cui do­man­da d’asi­lo è sta­ta stral­cia­ta sen­za for­ma­li­tà con­for­me­men­te all’ar­ti­co­lo 111c ca­po­ver­so 2 LA­si do­po il lo­ro ri­tor­no in Sviz­ze­ra.

Sezione 3: Disposizioni finali

Art. 27 Diritto previgente: abrogazione  

L’or­di­nan­za del 25 no­vem­bre 1987103 con­cer­nen­te l’am­mis­sio­ne prov­vi­so­ria de­gli stra­nie­ri è abro­ga­ta.

Art. 28 Disposizione transitoria  

La SEM sta­bi­li­sce se­con­do l’ar­ti­co­lo 26 del­la pre­sen­te or­di­nan­za il ter­mi­ne di par­ten­za per i cit­ta­di­ni ju­go­sla­vi con ul­ti­mo do­mi­ci­lio nel Ko­so­vo la cui am­mis­sio­ne prov­vi­so­ria per grup­pi è sta­ta re­vo­ca­ta con l’en­tra­ta in vi­go­re del­la pre­sen­te or­di­nan­za e cui le au­to­ri­tà can­to­na­li non han­no si­no­ra im­par­ti­to al­cun ter­mi­ne di par­ten­za.

Art. 28a Disposizioni transitorie della modifica del 16 dicembre 2005 104  

Le per­so­ne che all’en­tra­ta in vi­go­re del­la pre­sen­te mo­di­fi­ca d’or­di­nan­za so­no am­mes­se prov­vi­so­ria­men­te da tre o più an­ni pos­so­no pre­sen­ta­re im­me­dia­ta­men­te una do­man­da di in­clu­sio­ne dei fa­mi­lia­ri nell’am­mis­sio­ne prov­vi­so­ria.

104 In­tro­dot­to dal n. I 2 dell’O dell’8 nov. 2006 con­cer­nen­te la mo­di­fi­ca di or­di­nan­ze nel con­te­sto del­la mes­sa in vi­go­re par­zia­le del­le mo­di­fi­che del 16 dic. 2005 del­la L sull’asi­lo, del­la L sull’as­si­cu­ra­zio­ne ma­lat­tie e del­la L sull’as­si­cu­ra­zio­ne per la vec­chia­ia e per i su­per­sti­ti, in vi­go­re dal 1° gen. 2007 (RU 2006 4739).

Art. 29 Entrata in vigore  

La pre­sen­te or­di­nan­za en­tra in vi­go­re il 1° ot­to­bre 1999.

Disposizioni finali della modifica del 24 marzo 2004 105

1 L’indennità per l’aiuto immediato (art. 15b) e l’indennità per l’esecuzione dell’allon­tanamento (art. 15c) saranno adeguate la prima volta per il 2005.

2 La Confederazione versa ai Cantoni un’indennità per l’esecuzione dell’allon­ta­na­mento secondo l’articolo 15c della presente ordinanza per persone oggetto di una decisione di non entrata nel merito giusta gli articoli 32–34 e di una decisione di allontanamento ai sensi dell’articolo 44 della legge sull’asilo del 26 giugno 1998 passate in giudicato prima dell’entrata in vigore della presente ordinanza. L’inden­nità forfetaria è versata soltanto se l’allontanamento è avvenuto entro nove mesi dall’entrata in vigore della presente ordinanza. Non è versata l’indennità per l’esecuzione dell’allontanamento alle persone per le quali la Confederazione ha garantito ai Cantoni il rimborso delle spese d’aiuto sociale secondo l’articolo 88 capoverso 1 lettera a LAsi nell’ambito del sostegno all’esecuzione conformemente all’articolo 22a della legge federale del 26 marzo 1931106 concernente la dimora e il domicilio degli stranieri.

106 [CS 1 117; RU 1949 225, 19871665, 1988332, 19901587art. 3 cpv. 2, 1991362n. II 11 1034 n. III, 1995146, 1999111122532262all. n. 1, 20001891n. IV 2, 2002 685n. I 1 701 n. I 1 3988 all. n. 3, 2003 4557all. n. II 2, 2004 1633n. I 1 4655 n. I 1, 2005 5685all. n. 2, 2006 979art. 2 n. 1 1931 art. 18 n. 1 2197 all. n. 3 3459 all. n. 1 4745 all. n. 1, 2007 359all. n. 1. RU 2007 5437all. n. I]. Vedi ora: la LF del 16 dic. 2005 sugli stranieri e la loro integrazione (RS 142.20).

Disposizioni finali della modifica del 1° marzo 2006 107

1 La SEM versa ai Cantoni, con effetto retroattivo per il 2005, la differenza tra l’indennità per l’aiuto immediato di cui all’articolo 15b capoverso 5 e l’indennità per l’aiuto immediato di cui all’articolo 15b capoverso 5 nella versione del 24 marzo 2004108. Il versamento ha luogo nel secondo trimestre del 2006.

2 L’indennità per l’aiuto immediato di cui all’articolo 15b capoverso 5 è adeguata per la prima volta al rincaro per il 2007.

Allegato 1 109

109 Introdotto dal n. II cpv. 2 dell’O del 19 feb. 2020, con effetto dal 1° apr. 2020 (RU 2020 887).

(art. 12 cpv. 2)

Livelli d’accesso e autorizzazioni per il trattamento dei dati nel sistema d’informazione eRetour

Legenda

Livelli d’accesso:

A: Consultazione in rete

B: Trattamento

Vuoto: Nessun accesso

Unità organizzative:

Air: Collaboratori esterni incaricati dalla SEM nel settore dell’organizzazione delle partenze

AVR: Collaboratori di organizzazioni non governative incaricate dalla SEM o da un Cantone per assumere i compiti nel settore dell’aiuto al ritorno

CGCF Guardie di frontiera incaricate del controllo delle partenze

CP Autorità cantonali di polizia incaricate dell’esecuzione del ritorno (anche presso gli aeroporti)

CVR Servizi cantonali di consulenza al ritorno

MEDI: Collaboratori esterni incaricati di valutare l’idoneità al trasporto e di eseguire l’accompagnamento medico

MIGRA: Uffici cantonali e comunali preposti alla migrazione - Ritorno

SEM: Segreteria di Stato della migrazione

– I: Pianificazione e risorse / Fornitori di prestazioni informatiche

– II: Collaboratore specialista della Divisione Ritorno (compreso swissREPAT)

– III: Collaboratore specialista in spese di partenza

– IV: Collaboratore specialista nei centri e negli alloggi della Confederazione

– V: Settore Scambio di dati e identificazione

– VI: Settore Acquisizione e gestione dei dati

– VII: Settore Analisi linguistiche

Catalogo dei dati eRetour

Denominazione dei campi dati eRetour

SEM

Partner SEM

MIGRA

CVR

CP

CGCF

Air

MEDI

AVR

I

II

III

IV

V

VI

VII

I. Dati di base

1. Identità

Pseudonimi

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Cognomi

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Nomi

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

N. SIMIC

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Numero d’incarto Asilo

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Collocazione dell’incarto Asilo

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data di nascita

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Sesso

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Nazionalità attuale e alla nascita

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Lingua

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Tipi d’identità (principale / secondaria)

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Tipo di persona (principale / secondaria) oggetto della domanda

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Tipo di relazione

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Cantone d’attribuzione

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data di presentazione della domanda d’asilo

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

2. Dati biometrici

Fotografia della persona

B

B

A

B

B

A

A

B

B

A

A

A

A

Data della fotografia

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Scheda dattiloscopica

B

B

B

B

B

Data della trasmissione della scheda dattiloscopica

A

A

A

A

A

Data di cancellazione della scheda dattiloscopica

A

A

A

A

A

3. Documenti d’identità

In possesso di documenti d’identità

B

B

A

B

A

A

A

B

B

A

A

A

A

Tipo di documento e classificazione

B

B

A

B

A

A

A

B

B

A

A

Numero

B

B

A

B

A

A

A

B

B

A

A

Data e luogo di rilascio

B

B

A

B

A

A

A

B

B

A

A

Data di scadenza

B

B

A

B

A

A

A

B

B

A

A

Documento consegnato

B

B

A

B

A

A

A

B

B

A

A

Collocazione del documento

B

B

A

B

A

A

A

B

B

B

B

B

Data di registrazione della copia del documento

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

4. Dati relativi all’esistenza di un’espulsione o di un’espulsione penale

Esistenza di un’espulsione o di un’espulsione penale

B

B

A

B

A

A

A

B

A

A

A

A

A

Commento relativo all’esistenza di un’espulsione

B

A

A

B

B

Data della trasmissione della copia della decisione

A

A

A

A

A

5. Dati relativi a carcerazioni amministrative e penali

Persona in carcerazione amministrativa

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Persona in carcerazione penale

B

B

A

B

A

A

A

B

A

A

A

A

A

Tipo di carcerazione

B

B

A

B

A

A

A

B

A

A

A

A

A

Luogo di carcerazione

B

B

A

B

B

A

A

A

Data dell’incarcerazione

B

B

A

B

B

A

A

A

Prima data di scarcerazione possibile (carcerazione penale)

B

B

A

B

B

A

A

A

Data e ora previste della scarcerazione

B

B

A

B

B

A

A

A

Data e ora della fine effettiva della carcerazione amministrativa

A

A

A

A

B

A

A

A

Cantone che ha disposto la carcerazione amministrativa

A

A

A

A

A

A

A

A

Rappresentate legale (per minorenni)

A

A

A

A

A

A

Misure di protezione dei minori

A

A

A

A

A

A

Conteggio delle spese della carcerazione amministrativa

B

A

B

A

B

B

6. Altri dati di base

Data della partenza dalla Svizzera

B

B

A

B

A

B

A

B

B

B

B

B

A

Tipo di partenza (terrestre/aerea/marittima)

B

B

A

B

A

B

A

B

B

B

B

B

A

Data di registrazione della partenza e collaboratore che ha registrato questo dato

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Età

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Minorenne

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Minorenne non accompagnato (sì/no)

B

B

A

A

A

A

B

B

A

A

A

B

Ubicazione della persona

B

B

A

B

A

A

B

B

A

A

A

B

Ordine di lasciare la Svizzera (sì/no)

B

B

A

B

B

B

A

A

A

A

B

Reato (sì / no)

B

B

A

B

B

A

A

A

A

A

II. Trattamento delle domande

1. Dati di base relativi alle domande

Tipo di domanda eRetour

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Codice d’osservazione in SIMIC

B

B

B

B

A

B

A

A

A

A

A

B

A

Numero della domanda eRetour

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data e ora d’invio della domanda eRetour

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data d’inizio della domanda eRetour

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Data della fine della domanda eRetour

B

B

A

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data e ora della modifica della domanda eRetour

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Autore della domanda

B

B

A

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Tipo di disbrigo della domanda

B

B

B

B

A

A

A

B

A

A

A

B

A

Codice SIMIC del disbrigo della domanda

B

B

A

B

A

B

A

A

A

A

A

B

A

Collaboratore incaricato della modifica della domanda

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Cronologia delle domande trattate

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Riattivazione della domanda

B

B

B

B

A

A

B

B

B

B

A

A

Data della riattivazione della domanda

B

B

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

2. Dati di base specifici agli affari eRetour

Tipo dell’affare eRetour

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

B

B

Codice dell’affare SIMIC

B

B

B

B

A

B

A

A

A

A

A

B

A

Numero dell’affare eRetour

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data e ora dell’invio dell’affare eRetour

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data dell’inizio dell’affare eRetour

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

B

B

Data della fine dell’affare eRetour

B

B

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data e ora della modifica dell’affare eRetour

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Autore dell’affare

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Tipo di disbrigo dell’affare

B

B

B

B

A

A

A

A

A

A

A

B

A

Codice SIMIC del disbrigo dell’affare

B

B

A

B

A

A

A

A

A

A

A

B

A

Stato dell’affare

B

B

B

B

A

A

A

A

A

A

A

B

A

Data e ora della modifica dello stato dell’affare e collaboratore competente

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Cronologia degli affari trattati

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

3. Dati di base specifici alle attività eRetour

Tipo di attività eRetour

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Numero dell’attività eRetour

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data e ora d’invio dell’attività eRetour

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data d’inizio dell’attività eRetour

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Data della fine dell’attività eRetour

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Data e ora della modifica dell’attività eRetour

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Autore dell’attività

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Destinatari dell’attività

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Tipo di disbrigo dell’attività

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Stato dell’attività

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Data e ora della modifica dello stato dell’attività e collaboratore competente

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Commento relativo all’attività

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Data di richiamo dell’attività

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Tipo di allegato all’attività

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Numero di allegati all’attività

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Cronologia delle attività trattate

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

4. Dati specifici alla comunicazione

Elenco delle persone interessate

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Titolo della comunicazione

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Testo della comunicazione

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Firma dell’autore della comunicazione

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Data e ora della trasmissione della comunicazione

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Testo della comunicazione

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Numero di allegati alla comunicazione

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Visualizzazione con i dati personali specifici al classificatore eRetour

B

B

B

B

Data della memorizzazione nell’incarto SIMIC

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

5. Dati specifici alla gestione dei documenti

Nome del documento allegato

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Formato del documento allegato

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data e ora del caricamento del documento in eRetour e collaboratore competente

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Indicazioni sulle persone interessate dal documento allegato

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Data e ora del salvataggio del documento nell’incarto SIMIC e collaboratore competente

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data di richiamo della cancellazione del documento allegato in eRetour

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Blocco della cancellazione del documento in eRetour

B

B

B

B

Blocco del caricamento del documento nell’incarto SIMIC

B

B

B

B

B

Blocco parziale della visualizzazione del documento in eRetour

B

B

B

B

B

B

B

Visualizzazione dell’elenco dei documenti allegati per persona per domanda eRetour

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Visualizzazione dell’elenco dei documenti allegati per persona par affare eRetour

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Visualizzazione dell’elenco dei documenti allegati per persona per attività eRetour

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Esportazione di un documento allegato

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Cancellazione di un documento allegato

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Caricamento di un documento nell’incarto SIMIC

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

Accesso selettivo ai sottoincarti Retour dell’incarto SIMIC

B

B

B

B

B

B

B

A

A

A

A

A

Accesso libero a tutto l’incarto SIMIC

B

B

B

B

B

B

B

III. Sostegno all’esecuzione del rinvio

1. Dati di base specifici alle domande di sostegno (identificazione, ottenimento del documento, organizzazione della partenza)

Data della domanda

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Ambito giuridico

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Cantone incaricato della domanda

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Autorità che ha presentato la domanda

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Interlocutore presso la SEM e presso il Cantone richiedente

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Tipo e numero di riferimento cantonale

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

B

Tipo di relazione con la persona principale oggetto della domanda

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Reato

B

B

A

B

A

A

A

B

A

A

A

A

A

Data della partenza dalla Svizzera

B

B

A

B

A

A

A

B

B

A

A

A

A

Modalità di partenza dalla Svizzera

B

B

A

B

A

A

A

B

B

A

A

A

A

Data della registrazione della partenza dalla Svizzera e collaboratore che ha registrato questo dato

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data del rilascio e durata della validità dell’approvazione

B

B

A

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data del rilascio e durata della validità del lasciapassare

B

B

A

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

2. Dati relativi alla domanda di sostegno all’esecuzione del rinvio(identificazione e ottenimento dei documenti)

Esistenza di procedure in vista della partenza o del rinvio

B

A

B

B

B

B

B

Descrizione delle procedure svolte in vista della partenza o del rinvio

B

A

B

B

B

B

B

Colloquio di partenza svolto (sì/no)

B

A

B

B

B

B

B

Ragioni per cui non è stato svolto il colloquio

B

A

B

B

B

B

B

Data del colloquio di partenza

B

A

B

B

B

B

B

Lingua del colloquio di partenza

B

A

B

B

B

B

B

Copia del verbale del colloquio di partenza

B

A

B

B

B

B

B

Volontà di lasciare la Svizzera

B

B

B

B

B

B

B

Motivi del rifiuto di lasciare la Svizzera

B

A

B

B

B

B

B

Domanda di aiuto al ritorno considerata

B

A

B

B

B

B

Copia della domanda di aiuto al ritorno

B

A

B

B

B

B

Copia della decisione di rinvio cantonale

B

A

B

B

B

B

B

Indicazioni sulle persone incluse nella domanda

B

A

B

B

B

B

B

Elenco degli allegati alla domanda

B

A

B

B

B

B

B

Osservazioni complementari alla domanda

B

A

B

B

B

B

B

3. Dati personali utilizzati nel quadro delle procedure di identificazione o di ottenimento di documenti

Nazionalità presunta

B

B

A

B

A

B

B

B

B

Numero di telefono

B

B

B

B

A

B

B

B

B

Altre conoscenze linguistiche

B

B

B

A

B

B

B

B

Esistenza e indicazione degli indizi linguistici

B

B

B

A

B

B

B

B

Etnia

B

B

A

B

B

A

A

Codice di origine

A

A

A

A

A

A

A

Religione

B

B

A

B

B

A

A

Ultimo domicilio all’estero

B

B

A

B

A

B

A

B

B

B

B

Complemento d’indirizzo all’estero

B

B

A

B

A

B

A

B

B

B

B

Luogo e Paese di nascita

B

B

A

B

A

B

A

B

B

B

B

Identità del padre (cognome, nome, data di nascita, luogo di nascita)

B

B

A

B

A

B

A

B

B

B

B

Indicazioni complementari sul padre (domicilio e numero di telefono)

B

B

B

A

B

B

B

B

Identità della madre (cognomi, nomi, data di nascita, luogo di nascita)

B

B

A

B

A

B

A

B

B

B

B

Indicazioni complementari sulla madre (domicilio e numero di telefono)

B

B

B

A

B

B

B

B

Identità dei nonni materni (cognomi, nomi, data di nascita, luogo di nascita)

B

B

B

A

B

B

Indicazioni complementari sui nonni materni (tipo di relazione, domicilio e numero di telefono)

B

B

B

A

B

B

Identità dei nonni paterni (cognomi, nomi, data di nascita, luogo di nascita)

B

B

B

A

B

B

Indicazioni complementari sui nonni paterni (tipo di relazione, domicilio e numero di telefono)

B

B

B

A

B

B

Coniuge o figli nello Stato d’origine o in uno Stato terzo

B

B

B

A

B

B

B

Identità del coniuge o dei figli (cognomi, nomi, data di nascita, luogo di nascita) nello Stato d’origine o in uno Stato terzo

B

B

B

A

B

B

B

Indicazioni complementari sul coniuge o sui figli (tipo i relazione, domicilio e numero di telefono) nello Stato di origine o nello Stato terzo

B

B

B

A

B

B

B

Tipo di parente nello Stato d’origine o nello Stato terzo

B

B

B

A

B

B

B

Identità del parente (cognomi, nomi, data di nascita, luogo di nascita) nello Stato d’origine o nello Stato terzo

B

B

B

A

B

B

B

Indicazioni complementari sul parente (tipo di relazione, domicilio e numero di telefono) nello Stato d’origine o nello Stato terzo

B

B

B

A

B

B

B

4. Dati tecnici relativi alle attività d’identificazione e di ottenimento di documenti

Paese d’audizione previsto

B

B

A

B

A

A

A

A

A

A

A

Data della presa in considerazione di un’audizione centralizzata

B

B

A

A

A

Periodo previsto per l’audizione centralizzata

B

B

A

A

A

Data della convocazione all’audizione centralizzata

B

B

A

A

A

Data e fascia oraria o ora dell’audizione centralizzata

B

B

A

A

A

Comportamento durante l’audizione centralizzata

B

B

A

B

B

Risultato dell’audizione centralizzata

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Motivi del risultato dell’audizione centralizzata

B

B

A

A

Commento interno relativo all’audizione centralizzata

B

B

Paese richiesto

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

Data dell’inizio della procedura d’identificazione o di ottenimento di documenti

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data dei richiami

B

B

A

Termine di risposta

B

B

A

Data dei complementi alla procedura

B

B

A

Data dell’udienza

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data del risultato

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Risultato della procedura

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Commento relativo al risultato della procedura

B

B

A

Cronologia delle procedure d’identificazione/d’ottenimento di documenti

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

5. Dati della pianificazione delle audizioni centralizzate

Paese d’audizione previsto

B

B

A

A

A

Periodo d’audizione previsto

B

B

A

A

A

Date fissate per l’audizione

B

B

A

A

A

Luogo dell’audizione

B

B

A

A

A

Numero di posti disponibili

B

B

A

A

Numero di posti occupati

B

B

A

A

Data d’annullamento dell’audizione

B

B

A

A

A

Foglio delle generalità rilasciato

B

B

A

A

Elenco delle audizioni previste

B

B

A

A

Elenco delle persone previste per audizione

B

B

A

A

Elenco delle persone previste per Cantone, per data

B

B

A

B

IV. Organizzazione della partenza

1. Dati di base specifici alle domande di organizzazione della partenza

Data della domanda

B

B

A

B

A

A

A

B

B

B

A

B

A

B

Persone interessate e coordinate

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Interlocutore della polizia del Cantone richiedente e coordinate

B

B

A

B

B

B

B

A

Interlocutore preso la SEM e coordinate

B

B

A

B

A

A

B

B

B

A

B

2. Dati relativi alla domanda di prenotazione del volo (volo di linea e volo speciale)

Tipo di partenza

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Categoria di partenza

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Aeroporto di destinazione

B

B

A

B

B

B

B

A

B

Aeroporto di partenza indicato dal Cantone

B

B

A

B

B

B

B

A

B

Periodo di partenza indicato dal Cantone

B

B

A

B

B

B

B

A

B

Motivi per la data di partenza

B

B

A

B

B

B

B

A

B

Fascia oraria di partenza indicata dal Cantone

B

B

A

B

B

B

B

A

B

Motivi dell’orario

B

B

A

B

B

B

B

A

B

Copia dei documenti allegati alla domanda

B

B

A

B

B

B

B

A

B

Osservazioni generali sulla domanda di prenotazione

B

B

A

B

B

B

B

A

B

3. Dati tecnici relativi alle prenotazioni di volo (volo di linea e volo speciale)

Statuto del passeggero

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Motivo della partenza

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data della partenza

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Ora della partenza

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Aeroporto di partenza

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Compagnia aerea

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Numero del volo

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Ora e data di arrivo a destinazione

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Aeroporto di transito

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Ora e data dell’arrivo all’aeroporto di transito

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Ora e data della partenza dall’aeroporto di transito

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Compagnia aerea per il transito

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Numero del volo di partenza dall’aeroporto di transito

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data e ora della riservazione dei voli

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Identificatore della persona che ha prenotato i voli

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data e ora della comunicazione della prenotazione dei voli

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Identificatore della persona che ha comunicato la prenotazione dei voli

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Data e ora della domanda d’annullamento della prenotazione dei voli

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Identificatore della persona che ha annullato il/i volo/i

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Motivo dell’annullamento

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

B

Data e ora dell’annullamento effettivo della prenotazione dei voli

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Identificatore della persona che ha annullato i voli

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Domanda di rimborso effettuata presso la compagnia

B

B

B

A

Fatturazione delle spese al mandante

B

B

B

A

A

A

Importo delle spese da fatturare

B

B

B

A

A

A

4. Dati di pianificazione dei voli speciali

Destinazione di volo prevista

B

B

A

A

A

A

Periodo di volo previsto

B

B

A

A

A

A

Aeroporto di partenza

B

B

A

A

A

A

Compagnia aerea

B

B

A

A

A

A

Numero del volo

B

B

A

A

A

A

Data e ora della partenza fissata per il volo

B

B

A

A

A

A

Ora e data dell’arrivo a destinazione

B

B

A

A

A

A

Aeroporto di transito

B

B

A

A

A

A

Ora e data dell’arrivo all’aeroporto di transito

B

B

A

A

A

A

Ora e data della partenza dall’aeroporto di transito

B

B

A

A

A

A

Durata dell’impiego prevista

B

B

A

A

A

A

Mandatario del volo

B

B

A

A

A

A

Stato della domanda di organizzazione del volo

B

B

A

A

A

A

Date dello stato dell’organizzazione del volo

B

B

A

A

A

A

Numero di posti disponibili

B

B

A

A

A

A

Numero di posti occupati

B

B

A

A

A

A

Data dell’annullamento del volo

B

B

A

A

A

A

Numero di accompagnatori previsti, per tipo

B

B

A

A

A

Indicazione del capogruppo di volo

B

B

A

B

A

Elenco dei passeggeri, per tipo, Cantone

B

B

A

B

A

Elenco degli accompagnatori, per tipo

B

B

A

B

B

5. Dati personali utilizzati nel quadro dell’organizzazione della partenza

Identità secondarie pertinenti per la partenza

B

B

A

B

B

B

B

B

Luogo di nascita

B

B

A

B

B

B

B

B

Domicilio nello Stato di destinazione (volo di linea)

B

B

A

B

B

B

B

B

6. Dati relativi alla sicurezza concernente la persona principale

Volontà di lasciare la Svizzera (sì/no)

B

A

A

B

B

B

B

B

Motivi del rifiuto di lasciare la Svizzera

B

A

A

B

B

B

B

B

Volo rifiutato

B

A

A

B

B

B

B

B

Tipo dei voli rifiutati

B

A

A

B

B

B

B

B

Data dei voli rifiutati

B

A

A

B

B

B

B

B

Complementi relativi alla sicurezza (sì/no)

B

A

B

B

B

B

B

Indicazioni dettagliate relative alla sicurezza

B

A

B

B

B

B

B

Complementi concernenti eventuali atti di delinquenza

B

A

B

B

B

B

B

Indicazioni dettagliate relative a eventuali atti di delinquenza

B

A

B

B

B

B

B

Copia dei documenti di polizia e delle sentenze

B

A

B

B

B

B

B

Indirizzo del luogo di soggiorno attuale

B

A

A

B

B

B

B

B

Modalità di viaggio fino all’aeroporto

B

A

A

B

B

B

B

B

Esistenza di rischi in materia di sicurezza per sé stesso o per altri

B

A

B

B

B

B

B

Dettagli dei rischi in materia di sicurezza indicati

B

A

B

B

B

B

B

7. Esame relativo alla sicurezza concernente la persona principale (volo di linea e volo speciale)

Analisi dei rischi effettuata

B

B

A

A

A

A

A

A

Data dell’analisi dei rischi

B

B

A

A

A

A

A

A

Identificatore della persona che ha effettuato l’analisi dei rischi

B

B

A

A

A

A

A

A

Risultato finale dell’analisi dei rischi

B

B

A

A

A

A

A

A

Elenco delle ricerche effettuate

B

B

A

A

A

A

A

A

Date delle ricerche

B

B

A

A

A

A

A

A

Risultati delle ricerche effettuate

B

B

A

A

A

A

A

A

Proposta di modifica del livello di rischio

B

B

A

A

A

A

A

A

Convalida della modifica del livello di rischio

B

B

A

A

A

A

A

A

Identificatore della persona che ha convalidato la modifica del livello di rischio

B

B

A

A

A

A

A

A

Data d’informazione del mandatario

B

B

A

A

A

A

A

A

Accettazione della modifica da parte del mandatario

B

B

A

A

B

B

A

A

Accompagnamento necessario

B

B

A

A

A

A

A

A

Tipo d’accompagnamento

B

B

A

A

A

A

A

A

Numero di accompagnatori da prevedere

B

B

A

A

A

A

A

A

Altre misure da prevedere

B

B

A

A

A

A

A

A

8. Dati medici concernenti la persona principale e i membri della sua famiglia

Questioni relative allo stato di salute poste e esami medici necessari effettuati

B

A

A

B

B

B

B

B

Indicazioni concernenti problemi di salute

B

A

A

B

B

B

B

B

Copia dei rapporti medici trasmessi

B

A

A

B

B

B

B

B

Indicazioni concernenti misure e mezzi ausiliari necessari

B

A

A

B

B

B

B

B

Dettagli delle misure e dei mezzi ausiliari necessari

B

A

A

B

B

B

B

B

9. Esame dei dati medici concernenti la persona principale e i membri della sua famiglia

Valutazione dell’idoneità al trasporto necessaria

B

B

A

A

A

A

A

A

A

Numero del mandato di valutazione

B

B

A

A

A

A

A

A

A

Priorità del mandato di valutazione

B

B

A

A

A

A

A

A

A

Tipo d’impiego

B

B

A

A

A

A

A

A

A

Destinazione

B

B

A

A

A

A

A

A

A

Ambito giuridico

B

B

A

A

A

A

A

A

A

Identità della persona da valutare

B

B

A

A

A

A

A

A

A

Ubicazione della persona da valutare

B

B

A

A

A

A

A

A

A

Data della domanda di annuncio del volo

B

B

A

A

A

A

A

A

A

Cantone competente per la domanda

B

B

A

A

A

A

A

A

A

Autorità che ha presentato la domanda

B

B

A

A

A

A

A

A

A

Interlocutore presso la SEM e presso il Cantone richiedente

B

B

A

A

A

A

A

A

A

Coordinate (telefono, compreso il servizio di permanenza telefonica, indirizzo di posta elettronica)

B

B

A

A

A

A

A

A

A

Elenco e numero dei documenti consegnati per la valutazione

B

B

A

A

Destinatario del mandato di valutazione (indirizzo, dati di contatto)

B

B

A

A

A

Data e ora della trasmissione del mandato di valutazione

B

A

A

A

A

Identificatore della persona che ha trasmesso il mandato

B

A

A

A

A

Documenti complementari necessari per la valutazione

B

B

A

A

B

Data e ora della ricezione della valutazione

B

A

A

A

A

A

A

A

A

B

A

Risultato della valutazione

B

A

A

A

A

A

A

A

A

B

A

Idoneità a viaggiare in aereo (sì/no)

B

A

A

A

A

A

A

A

A

B

A

Accompagnamento necessario

B

A

A

A

A

A

A

A

A

B

A

Medicamenti attuali

B

A

A

A

A

A

A

A

B

A

Aiuti necessari durante il volo

B

A

A

A

A

A

A

A

A

B

A

Codificazione

B

A

A

B

Pericoli per la propria persona (sì/no)

B

A

A

A

A

A

A

A

A

B

A

Pericoli per gli altri (sì/no)

B

A

A

A

A

A

A

A

A

B

A

Indicazioni, misure, misure di precauzione per l’organizzazione al suolo, presa in carico al momento della partenza

B

A

A

A

A

A

A

A

A

B

A

Fattore costi

B

A

A

B

Identificatore della persona che ha trasmesso il risultato della valutazione

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Conteggio delle spese per la valutazione dell’idoneità al trasporto

B

B

B

B

10. Dati complementari sui documenti d’identità

Tipo di documento

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Autorità che rilasciato del documento

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Scadenza del documento di viaggio

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Modalità di trasmissione del documento di viaggio a swissREPAT

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Copia dei documenti di viaggio

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Dati relativi alla gestione dello stoccaggio dei documenti presso swissREPAT

B

B

A

A

A

A

A

A

B

B

Data della consegna del documento alla persona

B

B

A

B

B

B

B

B

B

B

Firma elettronica della ricevuta del documento

B

B

A

B

B

B

B

B

B

B

Copia della ricevuta del documento

B

B

A

B

B

B

B

B

B

B

11. Dati relativi ai versamenti all’aeroporto

Indennità di viaggio Confederazione (ai sensi dell’art. 59a dell’ordinanza 2 dell’11 agosto 1999110 sull’asilo relativa alle questioni finanziarie, OAsi 2)

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Importo dell’indennità di viaggio Confederazione in franchi

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Data e ora della concessione

B

A

A

A

A

A

B

A

A

A

Convalida del versamento da effettuare

B

B

A

B

A

A

A

A

A

A

Indennità di viaggio Cantone

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Importo dell’indennità di viaggio Cantone in franchi

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Data e ora della concessione

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Convalida del versamento da effettuare

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Indennità di partenza (ai sensi dell’art. 59abis OAsi 2)

B

B

A

A

B

A

B

A

A

A

Importo dell’indennità di partenza in franchi

B

B

A

A

B

A

B

A

A

A

Data e ora della concessione

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

Convalida del versamento da effettuare

B

B

A

A

A

A

A

A

A

A

Aiuto al ritorno Confederazione

B

B

A

B

B

B

A

A

A

B

* Importo dell’aiuto al ritorno Confederazione in franchi

B

B

A

B

B

B

A

A

A

B

* Data e ora della concessione

B

A

A

A

A

A

A

A

A

A

* Convalida del versamento da effettuare

B

B

A

B

A

A

A

A

A

A

Aiuto al ritorno Cantone

B

B

A

B

B

B

A

A

A

B

Importo dell’aiuto al ritorno Cantone in franchi

B

B

A

B

B

B

A

A

A

B

Data e ora della concessione

B

A

A

B

B

B

B

A

A

B

Convalida del versamento da effettuare

B

B

A

B

B

B

A

A

A

B

Importo totale da versare da parte di swissREPAT in franchi

B

B

A

B

B

B

B

A

A

B

Valuta dei versamenti da effettuare (CHF/USD/EUR)

B

B

A

B

B

B

B

A

B

B

12. Dati relativi ai versamenti effettuati (all’aeroporto o altrove)

Data dei versamenti effettuati

B

B

A

A

A

A

B

B

B

A

Firme elettroniche di ricezione degli importi versati (destinatario)

B

B

A

B

A

A

B

B

B

A

Firme elettroniche dei versamenti effettuati

B

B

A

B

A

A

B

B

B

A

Copia delle ricevute per tipo di aiuto versato

B

B

B

B

B

B

B

B

B

B

13. Dati relativi agli accompagnamenti

Data degli accompagnamenti previsti

B

B

A

B

B

A

A

A

B

Data degli accompagnamenti effettuati

B

B

A

B

A

B

B

B

B

B

Itinerario degli accompagnamenti (aeroporto di partenza, transito, destinazione, ritorno)

B

B

A

A

A

A

A

A

Tipo d’accompagnamento

B

B

A

B

B

B

B

B

Durata degli accompagnamenti

B

B

A

B

B

B

B

B

Identità degli accompagnatori

B

B

A

B

B

B

B

B

Funzione degli accompagnatori

B

B

A

B

B

B

B

B

Elenco degli accompagnamenti previsti per data, tipo, luogo

B

B

B

B

B

B

A

A

B

B

Elenco degli accompagnamenti effettuati per data, tipo, luogo

B

B

B

B

B

B

B

B

Elenco degli impieghi previsti per accompagnatore e per tipo

B

B

B

B

B

B

B

B

Elenco degli impieghi effettuati per accompagnatore e per tipo

B

B

B

B

B

B

B

B

Computo delle spese d’accompagnamento

B

B

B

B

B

B

B

B

V. Consulenza e concessione dell’aiuto al ritorno

1. Dati di base specifici alla consulenza per il ritorno

Ambito giuridico

B

B

A

B

B

Cantone incaricato della domanda

B

B

A

B

B

Autorità che ha fornito la consulenza

B

B

A

B

B

Interlocutore presso la SEM e presso il Cantone in cui è presentata la domanda

B

B

A

B

B

Data della domanda d’asilo

B

B

A

B

B

Identità del beneficiario (cognomi, nomi, data de nascita, sesso)

B

B

A

B

B

Nazionalità del beneficiario

B

B

A

B

B

Numero di beneficiari

B

B

A

B

B

Status dei beneficiari al momento della consulenza

B

B

A

B

B

Data del termine per la partenza

B

B

A

B

B

Data del primo colloquio

B

B

A

B

B

Numero di colloqui effettuati

B

B

A

B

B

Informazioni generali sui beneficiari

B

B

A

B

B

Natura dell’aiuto al ritorno concesso

B

B

A

B

B

Data della partenza prevista

B

B

A

B

B

Data della partenza effettiva

B

B

A

B

B

Statuto attuale dei beneficiari

B

B

A

B

B

Elenco dettagliato dei casi in cui è stata fornita consulenza, per un dato periodo, per statuto

B

B

B

B

2. Dati de base specifici a una domanda di aiuto al ritorno

Data della domanda

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Ambito giuridico

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Cantone incaricato della domanda

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Autorità che ha presentato la domanda

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Interlocutore presso la SEM e presso il Cantone in cui è presentata la domanda

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Tipo e numero di riferimento cantonale

B

B

A

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Tipo di persona (persona principale/secondaria) richiedente

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Tipo di relazione in rapporto alla persona principale richiedente

B

B

B

B

A

A

A

B

B

B

A

A

B

Indicazioni relative ai beneficiari maggiorenni inclusi

B

B

B

B

B

B

Data e firma elettronica dei beneficiari maggiorenni

B

B

B

B

B

B

Indicazioni relative ai beneficiari minorenni inclusi

B

B

B

B

B

B

Genere di domanda di aiuto al ritorno eRetour

B

B

A

B

B

B

B

Codice della domanda di aiuto al ritorno SIMIC

B

B

A

B

A

A

A

Cronologia delle domande trattate

B

A

A

A

A

A

A

Data di riattivazione della domanda

B

B

A

B

A

A

A

3. Dati specifici alla domanda di aiuto al ritorno individuale

Paese di destinazione

B

B

A

B

B

B

B

Tipo di partenza previsto (terrestre / aerea / marittima)

B

B

A

B

B

B

B

Data o periodo della partenza previsto

B

B

A

B

B

B

B

Compagnia aerea prevista

B

B

A

B

B

B

B

4. Controllo delle condizioni d’accesso

Appartenenza a una categoria di beneficiari verificata

B

B

B

B

B

B

Disposizioni necessarie adottate in vista della partenza

B

B

B

B

B

B

Domanda d’asilo in sospeso o oggetto di ricorso: ritiro firmato

B

B

B

B

B

B

Rifugiati riconosciuti: rinuncia firmata

B

B

B

B

B

B

Data del ritiro della domanda d’asilo

B

B

B

B

B

B

Luogo del ritiro della domanda d’asilo

B

B

B

B

B

B

Copia della dichiarazione di ritiro

B

B

B

B

B

B

Data della rinuncia allo status di rifugiato

B

B

B

B

B

B

Luogo della rinuncia allo status di rifugiato

B

B

B

B

B

B

Copia della dichiarazione di rinuncia

B

B

B

B

B

B

5. Controllo delle limitazioni

Nessun crimine grave o delitti ripetuti (sì/no)

B

B

B

B

B

B

Nessun abuso manifesto (sì/no)

B

B

B

B

B

B

Mancanza di mezzi finanziari sufficienti o di valori patrimoniali importanti (sì/no)

B

B

B

B

B

B

6. Tipo e importo degli aiuti richiesti, concessi e versati

Importo dell’aiuto finanziario richiesto dal Cantone

B

B

A

B

B

B

B

Importo dell’aiuto finanziario accordato dalla SEM

B

B

A

A

A

A

A

Importo dell’aiuto complementare materiale richiesto dal Cantone

B

B

A

B

B

B

B

Importo dell’aiuto complementare materiale concesso dalla SEM

B

B

A

A

A

A

A

Importo dell’aiuto di natura medica richiesto dal Cantone

B

B

A

A

B

B

B

Importo dell’aiuto di natura medica concesso dalla SEM

B

B

A

A

A

A

A

Importo totale dell’aiuto richiesto

B

B

A

B

B

B

B

Importo totale dell’aiuto concesso dalla SEM

B

B

A

B

A

A

A

A

Commenti relativi alla domanda

B

B

A

B

B

B

A

B

Importo totale che deve versare il Cantone

B

B

A

B

A

A

A

A

Importo totale che deve versare swissREPAT

B

B

A

B

A

A

A

A

Importo totale da versare all’estero

B

B

A

B

A

A

A

A

Convalida 1 degli importi da versare

B

B

A

B

A

A

A

A

Data e ora della convalida 1

B

B

A

A

A

A

A

A

Convalida 2 degli importi da versare

B

B

A

A

A

A

A

A

Data e ora della convalida 2

B

B

A

A

A

A

A

A

Data del mandato SEM di versamento all’estero

B

B

A

A

A

A

A

A

Autorità incaricata dei versamenti all’estero

B

B

A

A

A

A

A

A

Valuta dei versamenti da effettuare all’estero (CHF/USD/EUR)

B

B

A

A

A

A

A

A

Date dei versamenti effettuati all’estero

B

B

A

A

A

A

A

A

Data di chiusura del progetto

B

B

A

A

A

A

A

A

7. Dati specifici del progetto previsto

Identità del beneficiario del progetto

B

B

B

B

B

B

Paese di destinazione

B

B

B

B

B

B

Indirizzo di destinazione

B

B

B

B

B

B

Data del progetto

B

B

B

B

B

B

Tipo di domanda di reintegrazione

B

B

B

B

B

B

Nome del progetto 1

B

B

B

B

B

B

Descrizione del progetto 1

B

B

B

B

B

B

Importo finanziario richiesto per il progetto 1

B

B

B

B

B

B

Nome del progetto 2

B

B

B

B

B

B

Descrizione del progetto 2

B

B

B

B

B

B

Importo finanziario richiesto per il progetto 2

B

B

B

B

B

B

Totale degli importi finanziari richiesti

B

B

B

B

B

B

Dettagli del preventivo proposto

B

B

B

B

B

B

Totale del preventivo richiesto

B

B

B

B

B

B

Altre fonti di finanziamento previste

B

B

B

B

B

B

Stadio di sviluppo del progetto

B

B

B

B

B

B

Tipo di collaborazione

B

B

B

B

B

B

Equipaggiamento necessario per il progetto

B

B

B

B

B

B

Autorizzazioni necessarie per l’attuazione del progetto

B

B

B

B

B

B

Locale a disposizione

B

B

B

B

B

B

Dati relativi alla formazione professionale e all’esperienza

B

B

B

B

B

B

Dati contestuali del progetto

B

B

B

B

B

B

Rischi del progetto

B

B

B

B

B

B

Scadenzario dell’attuazione del progetto

B

B

B

B

B

B

Osservazioni e informazioni complementari relative al progetto

B

B

B

B

B

B

Allegati al progetto

B

B

B

B

B

B

8. Dati tecnici relativi al rimborso di un aiuto al ritorno riscosso

Data della scadenza del rimborso dell’aiuto al ritorno riscosso

B

A

A

A

A

A

A

Data del ritorno in Svizzera

B

B

B

Indirizzo del beneficiario in Svizzera

B

B

B

Data della domanda di rimborso

B

B

A

Modalità di rimborso definite

B

B

A

Data della fine del rimborso

B

B

A

9. Dati di riferimento

Dati di riferimento

B

B

A

A

Allegato 2 111

111 Introdotto dal n. II dell’O del 25 ott. 2017 (RU 2017 6167). Nuovo testo giusta il n. I dell’O del 28 ago. 2019, in vigore dal 1° ott. 2019 (RU 2019 2811).

(art. 18)

Stati d’origine o di provenienza o regioni di tali Stati nei quali il ritorno è di norma ragionevolmente esigibile

Albania

Lituania

Austria

Lussemburgo

Belgio

Macedonia del Nord

Bosnia ed Erzegovina

Malta

Bulgaria

Montenegro

Cipro

Norvegia

Croazia

Paesi Bassi

Danimarca

Polonia

Estonia

Portogallo

Finlandia

Regno Unito

Francia

Repubblica Ceca

Georgia

Romania

Germania

Serbia

Grecia

Slovacchia

Irlanda

Slovenia

Islanda

Spagna

Italia

Svezia

Kosovo

Ungheria

Lettonia

Liechtenstein

Allegato 3 112

112 Originario all. 1. Introdotto dal n. II dell’O del 24 nov. 2010 (RU 2010 5769). Nuovo testo giusta il n. I dell’O del 18 set. 2015, in vigore dal 15 ott. 2015 (RU 2015 3727).

(art. 26c cpv. 2)

Accordi d’associazione a Schengen

Gli accordi di associazione a Schengen comprendono gli accordi seguenti:

a.
Accordo del 26 ottobre 2004113 tra la Confederazione Svizzera, l’Unione europea e la Comunità europea, riguardante l’associazione della Svizzera all’attuazione, all’applicazione e allo sviluppo dell’acquis di Schengen;
b.
Accordo del 26 ottobre 2004114 sotto forma di scambio di lettere tra il Con­siglio dell’Unione europea e la Confederazione Svizzera concernente i comitati che assistono la Commissione europea nell’esercizio dei suoi poteri esecutivi;
c.
Convenzione del 22 settembre 2011115 tra l’Unione europea e la Repubblica d’Islanda, il Principato del Liechtenstein, il Regno di Norvegia e la Confederazione Svizzera sulla partecipazione di tali Stati ai lavori dei comitati che assistono la Commissione europea nell’esercizio dei suoi poteri esecutivi per quanto riguarda l’attuazione, l’applicazione e lo sviluppo dell’acquis di Schengen;
d.
Accordo del 17 dicembre 2004116 tra la Confederazione Svizzera, la Repubblica d’Islanda e il Regno di Norvegia sull’attuazione, l’applicazione e lo sviluppo dell’acquis di Schengen nonché sui criteri e i meccanismi per determinare lo Stato competente per l’esame di una domanda di asilo presentata in Svizzera, in Islanda o in Norvegia;
e.
Accordo del 28 aprile 2005117 tra la Confederazione Svizzera e il Regno di Danimarca sull’attuazione, l’applicazione e lo sviluppo delle parti dell’ac­quis di Schengen basate sulle disposizioni del titolo IV del Trattato che istituisce la Comunità europea;
f.
Protocollo del 28 febbraio 2008118 tra la Confederazione Svizzera, l’Unione europea, la Comunità europea e il Principato del Liechtenstein sull’adesione del Principato del Liechtenstein all’accordo tra la Confederazione Svizzera, l’Unione europea e la Comunità europea, riguardante l’associazione della Confederazione Svizzera all’attuazione, all’applicazione e allo sviluppo dell’acquis di Schengen.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Feedback
A: AB-EBV AB-SBV AB-VASm AdoV AEFV AETR AEV AFZFG AFZFV AHVG AHVV AIAG AIAV AIG AkkredV-PsyG ALBAG ALBAV AlgV AlkG AlkV AllergV AllgGebV AltlV AMBV AMZV AO ArG ArGV 1 ArGV 2 ArGV 3 ArGV 4 ArGV 5 ARPV ARV 1 ARV 2 ASG AStG AStV ASV ASV-RAB AsylG AsylV 1 AsylV 2 AsylV 3 AtraG AtraV ATSG ATSV AufRBGer AufzV AuLaV AVFV AVG AVIG AVIV AVO AVO-FINMA AVV AwG AWV AZG AZGV B: BankG BankV BauAV BauPG BauPV BBG BBV BDSV BEG BehiG BehiV BekV-RAB BetmG BetmKV BetmSV BetmVV-EDI BeV BevSV BewG BewV BG-HAÜ BG-KKE BGA BGBB BGCITES BGerR BGF BGFA BGG BGIAA BGLE BGMD BGMK BGRB BGS BGSA BGST BGÖ BIFG BiGV BIV-FINMA BiZG BKSG BKSV BMV BPDV BPG BPI BPR BPS BPV BSG BSO BStatG BStG BStGerNR BStGerOR BStKR BStV BSV BTrV BURV BV BVG BVV 1 BVV 2 BVV 3 BWIS BZG BöB BüG BÜPF BüV C: CartV ChemG ChemGebV ChemPICV ChemRRV ChemV CyRV CZV D: DBG DBV DBZV DesG DesV DGV DR 04 DSG DV-RAB DZV DüBV DüV E: EBG EBV EDAV-DS-EDI EDAV-EU-EDI EDAV-Ht EHSM-V EiV EKBV EleG ELG ELV EMRK EnEV EnFV EnG ENSIG ENSIV EntG EntsG EntsV EnV EOG EOV EPDG EPDV EPDV-EDI EpG EpV ERV-BVGer ESV ExpaV EÖBV EÖBV-EJPD F: FamZG FamZV FAV FDO FHG FHV FIFG FiFV FiG FiLaG FiLaV FinfraG FinfraV FinfraV-FINMA FINIG FINIV FINMAG FiV FKG FLG FLV FMBV FMedG FMedV FMG FMV FOrgV FPV FrSV FusG FV FVAV FWG FWV FZG FZV G: GaGV GBV GebR-BVGer GebR-PatGer GebV ESTV GebV SchKG GebV-AIG GebV-ArG GebV-ASTRA GebV-AVG GebV-BAFU GebV-BASPO GebV-BAZL GebV-BJ GebV-BLW GebV-EDA GebV-EDI-NBib GebV-En GebV-ESA GebV-fedpol GebV-FMG GebV-HReg GebV-IGE GebV-KG GebV-NBib GebV-Publ GebV-SBFI GebV-TPS GebV-TVD GebV-VBS GebV-öV GebV-ÜPF GeBüV GeoIG GeoIV GeoIV-swisstopo GeomV GeoNV GesBG GesBKV GGBV GGUV GgV GKZ GlG GLPV GR-PatGer GR-WEKO GRN GRS GSchG GSchV GSG GTG GUMG GUMV GUMV-EDI GVVG GüTG GüTV H: HArG HArGV HasLV HasLV-WBF HBV HELV HEsÜ HFG HFKG HFV HGVAnG HKSV HKsÜ HMG HRegV HSBBV HVA HVI HVUV HyV I: IAMV IBH-V IBLV IBSG IBSV IFEG IGE-OV IGE-PersV IGEG InvV IPFiV IPRG IQG IR-PatGer IRSG IRSV ISABV-V ISchV ISLV IStrV-EZV ISUV ISVet-V IVG IVV IVZV J: J+S-V-BASPO JSG JStG JStPO JSV K: KAG KAKV-FINMA KBFHV KEG KEV KFG KFV KG KGSG KGSV KGTG KGTV KGVV KHG KHV KJFG KJFV KKG KKV KKV-FINMA KlinV KLV KMG KMV KOV KoVo KPAV KPFV KR-PatGer KRG KRV KV-GE KVAG KVAV KVG KVV L: LAfV LBV LDV LeV LFG LFV LGBV LGeoIV LGV LIV LMG LMVV LPG LRV LSMV LSV LTrV LugÜ LV-Informationssystemeverordnung LVG LVV LVV-VBS LwG M: MAkkV MaLV MaschV MatV MAV MBV MCAV MedBG MedBV MepV MetG MetV MFV MG MIG MinLV MinVG MinVV MinöStG MinöStV MiPV MIV MiVo-HF MJV MNKPV MPV MSchG MSchV MSG MStG MStP MStV MSV MVG MVV MWSTG MWSTV N: NAFG NagV NBibG NBibV NDG NEV NFSV NHG NHV NISSG NISV NIV NSAG NSAV NSG NSV NZV NZV-BAV O: OAV-SchKG OBG OBV OHG OHV OR OrFV Org-VöB OV-BK OV-BR OV-EDA OV-EDI OV-EFD OV-EJPD OV-HFG OV-UVEK OV-VBS OV-WBF P: PAG ParlG ParlVV PartG PaRV PatG PatGG PatV PAV PAVO PAVV PBG PBV PfG PfV PG PGesV PGesV–WBF–UVEK PGRELV PhaV PHV POG PRG PrHG PrSG PrSV PRTR-V PSAV PSMV PSPV PSPV-BK PSPV-EDA PSPV-EDI PSPV-EJPD PSPV-UVEK PSPV-VBS PSPV-WBF PSPVK PsyBV PsyG PublG PublV PVBger PVFMH PVFMH-VBS PVGer PVO-ETH PVO-TVS PVSPA PVSPA-VBS PäV PüG Q: QStV QuNaV R: RAG RAV RDV ReRBGer ResV-EDI RHG RHV RKV RLG RLV RPG RPV RSD RTVG RTVV RV-AHV RVOG RVOV RöV S: SAFIG SBBG SBMV SBV SchKG SDR SDSG SebG SebV SEFV SeilV SFV SGV SIaG SIRG SKV SnAV SPBV-EJPD SpDV SpG SpoFöG SpoFöV SpV SRVG SSchG SSchV SSchV-EDI SSV StAG StAhiG StAhiV StAV StBOG STEBV StFG StFV StG StGB StHG StPO StromVG StromVV StSG StSV STUG STUV StV STVG SuG SV SVAG SVAV SVG SVKG SVV T: TabV TAMV TBDV TEVG TGBV TGV ToG ToV TPFV TrG TSchAV TSchG TSchV TSG TStG TStV TSV TUG TVAV TVSV TwwV TZV U: UIDV UraM URG URV USG UVG UVPV UVV UWG V: V Mil Pers V-ASG V-FIFG V-FIFG-WBF V-GSG V-HFKG V-LTDB V-NDA V-NISSG V-NQR-BB V-StGB-MSt VABK VABUA VAböV VAEW VAG VAK VAM VAmFD VAN VAND VAPF VAPK VASA VASm VASR VATV VATV-VBS VAusb VAusb-VBS VAV VAwG VAZV VBB VBBo VBGA VBGF VBGÖ VBKV VBLN VBO VBO-ÜPF VBP VBPO VBPV VBPV-EDA VBR I VBRK VBSTB VBVA VBVV VBWK VböV VCITES VD-ÜPF VDA VDPS VDPV-EDI VDSG VDSZ VDTI VDZV VEAGOG VEE-PW VegüV VEJ VEKF VEL VEleS VEMV VEP VerTi-V VES VEV VeVA VEVERA VeÜ-VwV VeÜ-ZSSV VFAI VFAL VFAV VFB-B VFB-DB VFB-H VFB-K VFB-LG VFB-S VFB-SB VFB-W VFBF VFD VFRR VFSD VFV VG VGD VGeK VGG VGKE VGR VGS VGSEB VGV VGVL VGWR VHK VHyMP VHyPrP VHyS VID VIL VILB VIMK VIntA VIS-NDB VISOS VISV VITH VIVS VIZBM VJAR-FSTD VKA VKKG VKKL VKKP VKL VKos VKOVE VKP VKP-KMU VKSWk VKV-FINMA VKZ VLBE VLE VLF VlG VLHb VLIb VLIp VLK VLKA VLL VLpH VLtH VlV VMAP VMBM VMDP VMILAK VMob VMS VMSch VMSV VMWG VNEK VNem VNF VOCV VOD VOEW VORA-EDI VOSA VPA VPABP VPAV VPB VPeA VPG VPGA VPiB VpM-BAFU VpM-BLW VPO ETH VPOB VPOG VPR VPRG VPRH VPrP VPS VPVKEU VR-ENSI VR-ETH 1 VR-ETH 2 VR-FINMA VR-IGE VR-METAS VR-PUBLICA VR-RAB VR-SNM VR-Swissmedic VRA VRAB VREG VRHB VRKD VRLtH VRP VRS VRSL VRV VRV-L VSA VSB VSBN VSFK VSFS VSKV-ASTRA VSL VSMS VSPA VSpoFöP VSPS VSR VSRL VSS VST VStFG VStG VStrR VStV VSV VSVB VSZV VTE VTM VTNP VTS VTSchS VtVtH VUFB VUM VUV VVA VVAG VVAwG VVE VVEA VVG VVK VVK-EDI VVMH VVNF VVS-ÜPF VVTA VVV VVWAL VWEV VWL VWLV VWS VwVG VZAE VZAG VZG VZSchB VZV VZVM VöB VüKU VÜPF VüV-ÖV W: WaG WaV WBV WeBiG WeBiV WEFV WEG WFG WFV WG WPEG WPEV WRG WRV WSchG WSchV WV WZV WZVV Z: ZAG ZAV ZBstG ZDG ZDUeV ZDV ZDV-WBF ZEBG ZentG ZeugSG ZeugSV ZEV ZG ZGB ZISG ZPO ZSAV-BiZ ZSTEBV ZStGV ZStV ZSV ZTG ZUG ZustV-PrSV ZuV ZV ZV-EFD ZWG ZWV Ü: ÜbZ ÜüAVaS ÜüiZR ÜüRK ÜüSKZGIA ÜüzAiK No acronym: 818_101_24 331 830_31 362_0 632_319 818_102 131_211 131_212 131_213 131_214 131_215 131_216_1 131_216_2 131_217 131_218 131_221 131_222_1 131_222_2 131_223 131_224_1 131_224_2 131_225 131_226 131_227 131_228 131_229 131_231 131_232 131_233 131_235 142_318 142_513 170_321 172_010_441 172_211_21 172_220_11 172_327_11 196_127_67 221_213_221 221_415 360_2 361_0 361_2 366_1 367_1 420_126 420_171 510_620_2 514_10 632_421_0 672_933_6 701 732_12 741_618 748_222_0 748_222_1 811_117_2 812_121_5 812_214_5 817_023_41 818_101_25 831_471 837_033 837_21 861 935_121_41 935_121_42 935_816_2