Legge federale sulla protezione dei dati

del 19 giugno 1992 (Stato 1° marzo 2019)


Open article in different language:  DE  |  FR  |  EN
Art. 18b Restrizione dell'obbligo di informare

1Gli or­ga­ni fe­de­ra­li pos­so­no ri­fiu­ta­re, li­mi­ta­re o dif­fe­ri­re l'in­for­ma­zio­ne fa­cen­do va­le­re gli stes­si mo­ti­vi di cui all'ar­ti­co­lo 9 ca­po­ver­si 1 e 2.

2Ap­pe­na ces­sa­no i mo­ti­vi di ri­fiu­to, li­mi­ta­zio­ne o dif­fe­ri­men­to, gli or­ga­ni fe­de­ra­li so­no te­nu­ti a ri­spet­ta­re l'ob­bli­go di in­for­ma­re, a me­no che ciò sia im­pos­si­bi­le, o pos­si­bi­le sol­tan­to con mez­zi spro­por­zio­na­ti.


1 In­tro­dot­to dal n. 3 del­la LF del 19 mar. 2010 che tra­spo­ne nel di­rit­to sviz­ze­ro la de­ci­sio­ne qua­dro 2008/977/GAI sul­la pro­te­zio­ne dei da­ti per­so­na­li trat­ta­ti nell'am­bi­to del­la coo­pe­ra­zio­ne giu­di­zia­ria e di po­li­zia in ma­te­ria pe­na­le, in vi­go­re dal 1° dic. 2010 (RU 2010 3387 3418; FF 2009 5873).

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Feedback
Loading